Lunedì 24 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 04/03/2024

Lezioni a scuola di sicurezza stradale con ASPI e Polizia di Stato

Il progetto proposto da Autostrade per l'Italia in collaborazione con Polizia Stradale, testimonial e influencer, vuole sensibilizzare i giovani della scuola secondaria di secondo grado, sulle conseguenze dei comportamenti sbagliati alla guida e l'importanza di quelli corretti per evitare incidenti stradali.

Autostrade per l’Italia (ASPI) ha avviato un progetto per sensibilizzare gli studenti sulla sicurezza stradale, in collaborazione con la Polizia di Stato. L’obiettivo è quello di educare i più giovani al rispetto delle regole e delle norme sulla strada, a tutela di automobilisti e utenti deboli. L’iniziativa coinvolge oltre 200 istituti scolastici e 12.000 studenti degli ultimi tre anni della scuola secondaria di secondo grado.

Sicurezza stradale, il progetto rivolto agli studenti

Le attività previste nel progetto per la sicurezza stradale prevedono lezioni a scuola sulla sicurezza stradale attraverso incontri formativi con esperti e testimonial per sensibilizzare sulle cattive abitudini alla guida come la distrazione, l’eccesso di velocità, la guida sotto l’influenza di alcol o droghe, l’importanza delle cinture di sicurezza e quale comportamento da tenere in caso di incidente.

Lezioni a scuola di sicurezza stradale

Nelle scuole, il progetto prevede l’impiego di test personalizzati da completare singolarmente tramite smartphone direttamente in aula, con il supporto del docente, affinché ogni studente possa esplorare da vicino i concetti fondamentali della sicurezza stradale. Grazie al sostegno dei professori, i giovani avranno l’opportunità di approfondire ulteriormente questi temi attraverso workshop interattivi e materiale educativo multimediale fornito da ASPI.

Lezioni di sicurezza stradale rivolte a studenti.

Sono previsti materiali didattici come opuscoli, video e altri contenuti per approfondire le conoscenze acquisite come simulazioni di guida realistiche per mettere in pratica le conoscenze e sperimentare le conseguenze di comportamenti scorretti. Il progetto prevede un percorso interattivo con workshop didattici, eventi live e un contest dedicato ai partecipanti che durerà fino a maggio.
Inoltre saranno previsti incontri con esperti di sicurezza stradale, durante i quali gli studenti avranno la possibilità di interagire con i dirigenti di ASPI, i Direttori di Tronco, le Forze dell’Ordine e il testimonial della campagna, Ambra Sabatini. Infine, le classi parteciperanno attivamente alla campagna educativa creando uno o più slogan sulla sicurezza stradale, che saranno poi inclusi nel concorso dedicato.

Ambra Sabatini, testimonial

L’iniziativa si avvale della collaborazione di testimonial d’eccezione, come sportivi, influencer e personaggi del mondo dello spettacolo, che prestano il loro volto per veicolare messaggi di responsabilità.
Ambra Sabatini, l’atleta paraolimpica italiana, è una dei testimonial di ASPI che racconta al giovane pubblico le sue sfide e la sua ripartenza.

Ambra Sabatini atleta

Ambra Sabatini atleta paraolimpica italiana

Sono davvero orgogliosa di fare parte della grande famiglia di Autostrade per l’Italia e di essere ambasciatrice di questo progetto. Parlare direttamente nelle scuole e raccontare la mia esperienza credo sia il modo più diretto ed efficace per sensibilizzare le nuove generazioni su questo tema“, le parole di Ambra Sabatini. Ambra Sabatini, quando aveva 17 anni, ha perso la gamba sinistra in un incidente stradale causato da un’auto che aveva invaso la corsia. L’incidente avvenne il 18 luglio 2019 mentre era in sella ad uno scooter insieme al papà per andare ad allenarsi.

Nonostante la tragica esperienza, Ambra non si è arresa e ha trovato la forza di rimettersi in gioco. Ha iniziato a praticare l’atletica leggera paralimpica e ha subito ottenuto grandi successi. Nel 2021, alle Paralimpiadi di Tokyo, ha conquistato due medaglie d’oro: nei 100 metri piani e nella staffetta 4×100 metri. Ambra Sabatini è un esempio di forza, coraggio e determinazione. È una vera e propria testimonial della sicurezza stradale e un modello per tutti i ragazzi che affrontano sfide difficili. Leggi l’intervista.

Progetto Sicurezza Stradale di Autostrade per l’Italia

La sicurezza in strada è nelle nostre mani. Tutti, soprattutto i più giovani, devono essere consapevoli dei pericoli che si corrono al volante e delle possibili conseguenze di ogni comportamento scorretto. La guida sicura deve diventare una prassi consolidata, è responsabilità sociale, rispetto per la vita. Per questo motivo progetti come questo assumono un significato ancora più importante. Oltre alla importante collaborazione con la Polizia di Stato, per noi è prioritario investire in infrastrutture moderne e sicure, ma anche nell’educazione stradale e nelle buone pratiche al volante. Coinvolgere i ragazzi in questa missione è la strada giusta”, afferma l’Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi.

Roberto Tomasi., Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia

Roberto Tomasi., Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia

La sicurezza stradale è un diritto di tutti. In tal senso, come DEKRA, apprezziamo molto il progetto di Autostrade per l’Italia, che coinvolgerà oltre 200 istituti selezionati sui territori attraversati dalla rete ASPI, con lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto delle norme sulla sicurezza stradale. Sosteniamo pienamente l’idea che l’apprendimento debba essere un’esperienza dinamica e coinvolgente, e crediamo che iniziative come questa possano ispirare cambiamenti positivi a partire dalle giovani generazioni. Siamo convinti che questo progetto contribuirà in modo significativo alla crescita e allo sviluppo personale degli studenti, verso una maggiore cultura della sicurezza stradale. Auspichiamo che questo modello di coinvolgimento possa essere esteso a livello nazionale, offrendo al maggior numero di studenti possibile l’opportunità di accedere a esperienze educative innovative e motivanti.

Toni Purcaro, Executive Vice President DEKRA Group e Presidente DEKRA Italia

Toni Purcaro, Executive Vice President DEKRA Group e Presidente DEKRA Italia

La mobilità dei giovani è stata al centro del Rapporto DEKRA sulla sicurezza stradale, perché crediamo che loro possano essere attori protagonisti della sostenibilità e diventare ambasciatori della sicurezza. L’educazione stradale e sociale delle nuove generazioni, insieme al consolidamento del sistema valoriale, sono i focus su cui è necessario un coinvolgimento proattivo di famiglie, scuole, enti territoriali e aziende automotive. È altresì importante supportare il processo di maturità dei ragazzi alla guida rendendoli consapevoli dei rischi legati al loro stile di vita con l’obiettivo di formare utenti più responsabili sulle strade, anche attraverso la promozione di best practices”. Lo ha dichiarato Toni Purcaro, Executive Vice President DEKRA Group e Presidente DEKRA Italia, in merito all’iniziativa organizzata da Aspi per sensibilizzare gli studenti sulla sicurezza stradale.

Comportamenti scorretti e corretti alla guida

Autostrade per l’Italia, in stretta collaborazione con la Polizia di Stato, si impegna da anni a promuovere i comportamenti corretti alla guida, con particolare attenzione rivolta ai giovani. Nel 2023, ha lanciato lo spot sulla sicurezza stradale intitolato “Non chiudere gli occhi. La sicurezza stradale riguarda anche te“, con la significativa partecipazione dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica per la prima volta. Questo spot ha visto la collaborazione dell’attore Giacomo Giorgio e del regista Carmine Elia, entrambi noti per la serie televisiva di successo “Mare Fuori”, molto apprezzata soprattutto tra i giovani.

da newsauto.it

 


 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

 

 

Lunedì, 04 Marzo 2024
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK