Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

di Gianluca Fazzolari*
La patente di guida
Autorizzazione amministrativa e documento idoneo all’identificazione…
ma solo per i cittadini italiani …in Italia!

Un tema oggetto di grande dibattito tra gli addetti ai lavori è sempre stato quello concernente la patente di guida - nazionale, unionale e straniera -, e se essa in sede di esibizione assurga al rango di documento valido per l’identificazione. Sul punto esistono sostanzialmente due tesi, ovviamente diametralmente contrapposte, che, nella dialettica corrente, dividono i “controllori” rispetto al fatto che il titolo a condurre debba essere sempre e comunque considerato valido ai fini dell’identificazione, mentre, con riguardo alla natura giuridica della licenza di guida, c’è chi segue la regolamentazione derivante dal combinato disposto delle norme derivanti dall’ordinamento giuridico. Insomma, l’argomento di questo articolo - ne sono certo - non attirerà su di me le simpatie di molti, ai quali andrò a stravolgere anni ed anni di stratificate convinzioni e di modus operandi che possono racchiudersi nel solito refrain: “abbiam sempre fatto così”; tuttavia quando parliamo di documenti identificativi, e nel caso specifico se la patente di guida possa essere legittimamente considerata tale, è meglio godere di qualche antipatia e dire le cose come stanno…

>Leggi l'articolo

da il Centauro n.255


I limiti della patente di guida come documento identificativo – Il modello UE in corso di emissione (Mod. MC 720 P)
Cittadini unionali e stranieri. Un interessante articolo con i vari fac simile a cura di Gianluca Fazzolari Sost. Commissario della Polizia di Stato Specializzato in controllo documentale, tecniche d’indagine
e servizi di polizia stradale. Da il Centauro n.255. (ASAPS)

Giovedì, 13 Aprile 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK