Venerdì 19 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

Ubriaco alla guida di un tir sull'A1, la Polstrada evita la strage

Intorno alle 18 di mercoledì 22 marzo alla Sala Operativa della Polizia Stradale di Fiano Romano sono iniziate ad arrivare numerose segnalazioni di un mezzo pesante impazzito che zigzagava sull'Autostrada del Solo, poco prima del casello di Orvieto. Immediatamente allertate, le pattuglie in servizio della Polizia Stradale si sono poste così alla ricerca del veicolo segnalato, rintracciandolo a circa dieci chilometri prima dello svincolo autostradale.

Rilevata l’effettiva pericolosità della condotta di guida del conducente del mezzo pesante, il personale di Polizia, prima di procedere ad intimare l’alt, si è posizionato dietro rallentando il traffico che sopraggiungeva così da creare una distanza di sicurezza che consentisse poi di procedere al controllo senza rischi per gli utenti in transito.

Dal momento che le manovre poste in essere da quel mezzo pesante erano altamente rischiose, gli agenti della Polstrada, hanno deciso di fermarlo immediatamente e, dopo essere riusciti a sorpassarlo con non poche difficoltà, rischiando di essere speronati durante la manovra, hanno intimato l’alt al conducente che, dopo alcuni chilometri, si è fermato a cavallo tra la corsia di emergenza e quella di marcia normale.

Messa in sicurezza la viabilità in transito, gli agenti hanno chiesto al conducente, un 55enne di origini straniere diretto al Sud, di scendere dal mezzo, ma proprio in quel frangente, avvedutisi della sua incapacità ad uscire autonomamente dalla cabina a causa della sua precaria instabilità, per evitare che cadesse finendo sulla carreggiata dove transitavano altri veicoli, si sono visti costretti a trattenerlo nella sua discesa.

Non appena il conducente si è trovato vicino ai poliziotti questi ultimi si sono conto che le sue condizioni fisiche erano riconducibili senza alcun dubbio ad un ingente assunzione di alcolici. Sottoposto ad accertamenti etilometrici, l’uomo è risultato positivo all’alcool cinque volte oltre lo zero previsto per gli autotrasportatori in servizio rilevando una misurazione pari a 2,76 g/l (per gli automobilisti il massimo consentito è 0,50 g/l).

Per il conducente, pertanto, è scattato l’immediato ritiro della patente di guida con la conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza. Soltanto la professionalità e il tempestivo intervento della Polizia Stradale hanno potuto evitare un potenziale grave incidente con conseguente imprevedibili.

da orvietonews.it


 

Orvieto.
Gli agenti della Stradale hanno disinnescato in tempo questo ordigno viaggiante da 400 quintali. Conducente straniero  ubriaco con un (dis)valore di 2,76 g/l. Bravi! (ASAPS)
 

Martedì, 28 Marzo 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK