Venerdì 21 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 16/02/2023

Il comune di Milano cerca 30 nuovi agenti di Polizia Locale

Pubblicato il bando. I 230 nuovi agenti entreranno in servizio tra fine anno e inizio 2024

Il comune di Milano cerca 30 agenti di polizia locale. L'ente ha pubblicato martedì 14 febbraio il bando che servirà per comporre una graduatoria per l’assunzione di donne e uomini che entreranno in servizio tra fine 2023 e inizio 2024 in polizia locale. L'obiettivo, si legge in una nota di palazzo Marino, è avere entro il 2025 2.250 vigili. 

“Ai cittadini e alle cittadine di Milano avevamo promesso il potenziamento della Polizia locale - ha commentato Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Polizia locale - e lo stiamo facendo, puntualmente e concretamente. Vogliamo avere più sicurezza stradale, con meno incidenti e infrazioni alle regole, più sicurezza urbana, più collaborazione con polizia, carabinieri, guardia di finanza, per rassicurare sia chi vive in città sia le migliaia di persone che vengono a Milano per lavoro, studio, turismo, cultura, affari, divertimento. I nuovi agenti e ufficiali assunti ci consentono di avere più pattuglie in strada, anche di sera e di notte, servizi sempre più adeguati alle necessità e maggiore capacità di essere sul territorio, nei quartieri e ovunque serve”. 
 
“Un nuovo passo per rafforzare l’organico della Polizia locale: con queste nuove assunzioni l’amministrazione conferma l’impegno verso la città. Uno sforzo importante da parte del Comune in un periodo di difficoltà che riguarda tanti amministratori - ha detto l'assessora alle politiche del Lavoro con delega alle risorse umane, Alessia Cappello -. Dall’inizio del mio mandato, ho voluto dedicare attenzione al lavoro dei più giovani e alla riduzione del gender gap: questo bando è un’opportunità di lavoro a tempo indeterminato, con cui speriamo di raggiungere proprio tanti giovani e tante donne”. 

Come diventare vigile a Milano 

Per partecipare è necessario iscriversi entro il 17 marzo 2023, avere la cittadinanza italiana, un’età compresa tra i 18 e i 62 anni, essere in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado o di un titolo di riconoscimento di studi equivalente se conseguito all’estero e avere la patente B.  

Il percorso di selezione prevede, in successione nei prossimi mesi, una prova preselettiva, prove scritta e orale cui seguono le visite mediche di idoneità e quindi le assunzioni dei nuovi allievi agenti. Previste anche prove di efficienza fisica, aggiunte negli ultimi bandi, con i "cadetti" che dovranno saper effettuare trazioni e piegamenti. 

Per chi supera le prime prove - ha sottolineato Palazzo Marino - "sarà obbligatorio partecipare a un percorso formativo di tre mesi, ovvero 370 ore, con attività in aula e sul campo e prove di valutazione finali cui seguirà l'entrata in servizio in un contesto di accompagnamento operativo, ovvero lavorando con agenti e ufficiali più esperti per imparare anche in strada come meglio svolgere il proprio compito, e coordinati il più possibile da ufficiali, centrale operativa, gruppi specialistici".

Per i nuovi agenti, come si legge nel bando, lo stipendio iniziale sarà di 20.344,07 annui lordi più indennità di comparto e tredicesima.

da monzatoday.it

Giovedì, 16 Febbraio 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK