Mercoledì 21 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 28/12/2021

ADDIO A MICHELE GRAZIOSO DIRIGENTE GENERALE DELLA POLIZIA DI STATO A RIPOSO
Figura storica della Polizia Stradale, aveva comandato nei primi anni ‘70 anche la Sezione di Forlì

Nella foto lo vediamo al centro con alcuni dirigenti di Sezione del Compartimento di Napoli.

Si svolgeranno alle ore 10,30 del 28 dicembre nella chiesa dell’Annunziata ad Acerra le esequie del dirigente generale di pubblica sicurezza a riposo Michele Grazioso.
Classe 1932, di origine campane, scompare con lui una figura storica della Polizia Stradale,  un nobile esempio di ufficiale gentiluomo, uno stimato e rispettato  dirigente che ha dato molto alla Specialità. Nel Corpo delle Guardie di PS  era entrato da giovane ufficiale  negli anni ’60, proveniente dai ruoli dell’esercito. Diverse le sue sedi di servizio: tra le tante lo ricordiamo da capitano al comando delle sezioni di Forlì e di Sassari, da maggiore alla sezione di Genova,  da primo dirigente al Compartimento della Campania, quindi promosso dirigente superiore al Compartimento del Lazio.
Lascia un vuoto nei tanti collaboratori ad ogni livello che hanno avuto la fortuna di lavorare alle sue dipendenze e di apprezzarne  l’indiscussa preparazione professionale e la forte carica umana che ne caratterizzava  l’azione di comando, protesa a valorizzare energie e  professionalità dei più giovani, che fossero funzionari o agenti. Doti molto conosciute anche dagli oggi anziani della Sezione di Forlì che ha diretto nei primi anni ‘70, il cui personale lo ha sempre molto apprezzato e stimato, tanto che il dottor Grazioso non mancava ogni tanto di passare a salutare i suoi agenti anche dopo aver lasciato il comando forlivese.
Alla vedova signora Adriana e ai figli giungano le condoglianze dell’ASAPS.


Il ricordo di Michele Grazioso funzionario molto apprezzato anche a Forlì dove aveva magistralmente diretto la Sezione Polizia Stradale. (ASAPS)

Martedì, 28 Dicembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK