Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/09/2021

Deve andare in ospedale per il trapianto ma l'A15 è interrotta: staffetta della stradale

Il giovane è riuscito a raggiungere la struttura sanitaria ed ha poi ringraziato gli agenti: "Senza di voi non sarei mai arrivato in tempo"

Un giovane ha ricevuto la telefonata per recarsi il prima possibile in ospedale per sottoporsi al trapianto, che stava aspettando da tempo. A quel punto si è messo in viaggio, insieme ai genitori, da Parma verso l'autostrada A15, in direzione La Spezia. Ad un certo punto però si è accorto che la strada era chiusa, in un tratto, per alcuni lavori. Così ha chiamato la polizia stradale di Parma: il poliziotto in servizio nella Sala Operativa, colpito da questa difficile situazione, non si era perso d’animo e aveva rincuorato il ragazzo
organizzando subito, con le pattuglie della Sottosezione di Berceto e di Pontremoli, una staffetta al veicolo per attraversare il tratto stradale interrotto e farlo arrivare quanto prima in ospedale.

Data la riservatezza della situazione, non c’era modo di accertare l’esito dell’operazione ma i poliziotti, in cuor loro, avevano sperato che tutto fosse andato bene. Qualche giorno fa con gioia, ne hanno avuto la certezza: i genitori del ragazzo hanno portato alla Sottosezione Polizia Stradale di Berceto un dolce accompagnato da un biglietto “Grazie di cuore per l’aiuto ricevuto. Senza di voi, non sarei arrivato in tempo per il trapianto”.

da parmatoday.it


Una bella storia con esito felice. Data la riservatezza della situazione, non c’era modo di accertare l’esito dell’operazione ma i poliziotti, in cuor loro, avevano sperato che tutto fosse andato bene. Qualche giorno fa con gioia, ne hanno avuto la certezza: i genitori del ragazzo hanno portato alla Sottosezione Polizia Stradale di Berceto un dolce accompagnato da un biglietto “Grazie di cuore per l’aiuto ricevuto. Senza di voi, non sarei arrivato in tempo per il trapianto”

Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK