Martedì 15 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/12/2020

Concorso vice ispettori Polizia di Stato, ecco il bando per 1.000 diplomati: chi partecipa, prove e programma

Nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami del 29 dicembre 2020 è stato pubblicato il bando del Concorso vice ispettori Polizia di Stato per un totale di 1.000 posti a cui potranno accedere anche diplomati.

La notizia era stata già diffusa dal sindacato Polizia Siulp Nazionale tramite un comunicato in cui veniva annunciata l’uscita imminente di selezioni interne ed esterne. Quindi oltre al concorso per 1000 posti di vice ispettore, rivolto a tutti i cittadini in possesso dei requisiti indicati nel bando, sono in arrivo procedure assunzionali per soli interni. Parliamo di:

1000 posti per Sostituto Commissario;

2662 posti per Vice Ispettore solo su base titoli, in relazione ai fabbisogni 2019 e 2020;

1142 posti per Vice Ispettore ruolo ordinario per titoli ed esami, in riferimento alle necessità organiche per le annualità 2019 e 2020;

300 posti per Vice Sov.te Tecnico.

In questo articolo ci concentriamo sul concorso Polizia di Stato per 1000 vice ispettori, considerando requisiti, modalità di invio della domanda e prove.

Concorso vice ispettori Polizia di Stato: requisiti di ammissione

Al Concorso vice ispettori Polizia di Stato possono partecipare tutti i cittadini italiani con:

pieno godimento dei diritti civili e politici;

al massimo 27 anni, ovvero 28 non compiuti;

idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia, cosi’ come previsto dal decreto del Ministro dell’interno n. 198 del 2003 e dal decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207;

diploma di istruzione secondaria di II° grado (maturità).

>Leggi il bando integrale

Domanda Concorso vice ispettori Polizia di Stato

La domanda di partecipazione deve essere presentata su concorsionline.poliziadistato.it entro il 28 gennaio 2021.

Concorso vice ispettori Polizia di Stato: prove

Le prove di selezione potrebbero essere precedute da una preselezione, in relazione al numero di domande ricevute. Se superiori a 5.000 la prova verrà effettuata e consisterà in un test con domande a risposta multipla su:

diritto penale;

diritto processuale penale;

diritto costituzionale;

diritto amministrativo;

diritto civile.

La banca dati con i 5.000 quesiti, 1.000 per ogni materia, verrà pubblicata almeno 45 giorni prima sul sito istituzionale della Polizia di Stato. Il giorno della prova verranno estratti i quesiti da somministrare ai candidati.

Il 15 aprile 2021 verrà pubblicato il calendario e le sedi di svolgimento della preselezione, se attivata per la ricezione di un numero elevato di domande.

Chi supererà la preselezione dovrà affrontare:

accertamento dell’efficienza fisica, con prova di corsa 1.000 mt, salto in alto e piegamenti sulle braccia;

accertamenti psico-fisici, ovvero un esame clinico, una valutazione psichica e accertamenti strumentali e di laboratorio;

accertamenti attitudinali, per verificare l’attitudine del candidato con una serie di test sia collettivi che individuali, integrati da un colloquio;

prova scritta, consistente in un elaborato su elementi di diritto penale, diritto processuale penale ed eventuali riferimenti al diritto costituzionale;

prova orale, ovvero un colloquio di verifica della preparazione sulle materie della prova scritta, nozioni di diritto amministrativo, diritto civile, informatica e lingua inglese.

La prova scritta e la prova orale si considerano superate con un punteggio di 6/10.

I vincitori del concorso Polizia di Stato verranno ammessi al corso di formazione.

 

di Alice Lottici

da leggioggi.it

 


Per chi fosse interessato. (ASAPS)

Giovedì, 31 Dicembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK