Martedì 22 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 10/09/2020

Genova, la polizia stradale interviene per un incidente e scova un mezzo con cronotachigrafo truccato

L'ispezione al mezzo da parte della polizia stradale

Genova – Martedì intorno alle 8, sulla A7 fra i casselli di Bolzaneto e Genova Ovest, un pesante autocarro frigo di una ditta dell’hinterland milanese, condotto da un cittadino rumeno di 52 anni, ha tamponato violentemente un autoarticolato che lo precedeva. I conducenti non sono rimasti feriti, ma visti i danni ai mezzi i due hanno accostato in una piazzola di sosta, anche per liberare la strada. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Sampierdarena, per prestare soccorso, rilevare l’incidente e controllare i veicoli.
E un'agente intervenuta, specializzata nell'individuare le manomissioni a questo tipo di veicoli, ha scoperto che l’autotrasportatore responsabile del tamponamento aveva manomesso il cronotachigrafo del suo camion, quella specie di “scatola nera” che registra la velocità e le ore passate alla guida dai conducenti. Un trucco, secondo la Stradale, per guidare più a lungo ed essere così più produttivi e veloci, ma riducendo la sicurezza. Perché il mancato rispetto dei tempi di riposo può portare a distrazioni e colpi di sonno.

La probabile causa dell’incidente di stamani, per gli agenti, è infatti da imputare a questo fenomeno. All'uomo, che nel 2016 era stato sanzionato per lo stesso motivo a Milano, sono stati decurtati 10 punti dalla patente, che è stata ritirata per la successiva sospensione. E gli è stata notificata una sanzione di 1736 euro.

da ilsecoloxix.it


Era anche recidivo. Forse per questo gli agenti si sono insospettiti. “All'uomo, che nel 2016 era stato sanzionato per lo stesso motivo a Milano, sono stati decurtati 10 punti dalla patente, che è stata ritirata per la successiva sospensione. E gli è stata notificata una sanzione di 1736 euro” (ASAPS)

Giovedì, 10 Settembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK