Martedì 07 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su

IL "COVID-19" FERMA ANCHE LA REVISIONE DEGLI ETILOMETRI
APPELLO DELL'ASAPS AL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Avviso sospensione revisione etilometri

In questa fase di emergenza tra le tante notizie che come ASAPS vogliamo fornire, vi è anche quella su un nuovo fermo della revisione degli etilometri. Lo scorso 12 maggio è stato infatti pubblicato un avviso sul sito del Centro Superiore Ricerche Prove Autoveicoli e Dispositivi del MIT che testualmente recita "si invita a NON inviare gli etilometri per le revisioni periodiche in quanto attualmente il laboratorio etilometri rimane chiuso per questa attività, giusta la tipologia di lavoro legata alla stessa in relazione all'emergenza sanitaria attualmente ancora in corso nel nostro Paese. Su questo sito sarà pubblicata la comunicazione della ripresa dell'attività di revisione periodica". In pratica il servizio di "accettazione" è bloccato e pertanto gli organi di polizia stradale che hanno la necessità per legge di inviare l'etilometro periodicamente dopo 12 mesi dall'ultimo tagliando, non devono inviarlo. Un nuovo stop, dopo quello avvenuto tra il 2016 e il 2019 e che aveva fatto scaturire la consegna all'allora Ministro dei Trasporti di un "tapiro d'oro" da parte di Valerio Staffelli per "Striscia la notizia" per le migliaia di strumenti fermi al CSRPAD a causa di rotture di banchi-prova e necessità di garantire nuove linee e maggior personale. Da oltre un anno (https://www.asaps.it/66788-_sicurezza_stradale__inaugurato_a_roma_il_nuovo_laboratorio_etilometri_.html) era stato inaugurato il nuovo laboratorio etilometri che aveva permesso di ripristinare la regolarità nelle procedure, reimmettendo su strada gli strumenti che "disinnescano" le bombe ad orologeria costituite  dagli ubriachi al volante.
Ora resta da capire quali saranno le procedure da adottare per ripristinare le tarature iniziali (verifica primitiva) ed annuali (verifica periodica) al tempo dell'emergenza "Covid-19". Vogliamo sperare che vengano individuati da subito appositi protocolli sanitari per gli addetti, d'intesa con i Medici Competenti e del Lavoro, ed è per questo che lanciamo, subito, un appello al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti affinché sblocchi la situazione, consapevoli che già la coda degli etilometri fuori della porta del Centro Superiore Ricerche Prove Autoveicoli e Dispositivi cresce di giorno in giorno, ma qui - ricordiamolo - la già iniziata "Fase2" della sicurezza stradale, con nuovi decessi sulle strade, necessità di "artificieri" dotati di idonei strumenti, alla luce dei reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali che prevedono aggravanti specifiche e revoche della patente, in caso di responsabili alla guida, "alterati" dall'alcol.


Giordano Biserni
Presidente ASAPS


Siamo di nuovo fermi con gli etilometri, oltre ai problemi di sanificazione ora è scattato ancora il fermo revisioni. (ASAPS)

 

 

 

Raccolta fondi targata Fondazione ASAPS
Noi ci siamo, e tu?

 

Mercoledì, 27 Maggio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK