Lunedì 24 Febbraio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Droga 14/02/2020

Fermato dalla Finanza in un'area di servizio della A22 con 10 chili di cocaina

L'uomo è un 32enne albanese, residente in Germania. Lo stupefacente era nascosto nelle portiere posteriori dell'auto. Per il ritrovamento è stato fondamentale il fiuto del cane Zack
La cocaina sequestrata dai finanzieri veronesi

Mercoledì, 12 febbraio, in un ordinario controllo autostradale, la guardia di finanza di Verona ha messo a segno un sostanzioso sequestro di droga. I finanzieri hanno intercettato 10,8 chilogrammi di cocaina, nascosti all'interno di una Citroen guidata da una 32enne albanese. L'auto era intestata all'uomo, il quale era incensurato ed è risultato residente in Germania, nei pressi di Colonia. Il 32enne è stato arrestato con l'accusa di traffico e detenzione di stupefacente ed è stato rinchiuso nel carcere di Montorio.

Il controllo della guardia di finanza è avvenuto nell'area di servizio Adige Ovest dell'autostrada A22, in direzione Modena, nel territorio comunale di Brentino Belluno. Fermato dai Baschi Verdi veronesi, l'uomo ha dato segni di nervosismo ed, interrogato sul suo viaggio, ha dichiarato che dalla Germania era diretto in Albania per una vacanza di dieci giorni. Il bagaglio che aveva con sé è sembrato ai finanzieri troppo piccolo e per questo è stato richiesto l'intervento dell'unità cinofila antidroga della guardia di finanza di Villafranca.

Il fiuto di Zack, pastore tedesco di 4 anni, ha indirizzato i Baschi Verdi verso le portiere posteriori della Citroen. Il cane grattava insistemente ed in effetti la cocaina era nascosta all'interno delle portiere. Una volta staccate le parti interne delle portiere posteriori, i finanzieri hanno trovato nove panetti di cocaina. La sostanza era di alta qualità, perché molto pura, e il suo peso complessivo era di quasi 11 chili. Una quantità che avrebbe potuto fruttare non meno di due milioni di euro.

>FOTO

La cocaina è stata sequestrata insieme alla macchina e il 32enne è stato arrestato. L'uomo, sedicente operaio edile ed essendo incensurato, potrebbe essere un semplice corriere di un'organizzazione più grande. Però, al momento, non è possibile affermare che l'uomo facesse parte di gruppo criminale, né è possibile ipotizzare la reale destinazione della cocaina, e quindi se fosse o no diretta ad alimentare il mercato veronese degli stupefacenti.

E oggi, durante la conferenza stampa in cui sono stati forniti i dettagli di questa operazione antidroga, il comandante provinciale della guardia di finanza di Verona Carlo Ragusa ha ricordato anche i dati, relativi all'anno scorso, sul contrasto allo smercio di stupefacenti operato dai suoi uomini. Nel 2019, la guardia di finanza di Verona ha arrestato 50 persone per reati legati alla droga ed hanno sequestrato circa 13 chili di eroina e 20 chili di cocaina.

da veronasera.it


Un altro stop, questa volta delle Fiamme Gialle alla cocaina che transita sull’autostrada. (ASAPS)

Venerdì, 14 Febbraio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK