Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

DAL 2021 A VIENNA I MEZZI PESANTI PRIVI DI DISPOSITIVI DI ASSISTENZA ALLA SVOLTA NON POTRANNO PIU' GIRARE A DESTRA
a cura Ufficio Studi ASAPS

Quando si dice "vogliamo fare sul serio" sulla sicurezza stradale. L'esempio viene dall'Austria, e precisamente dalla capitale, Vienna, dove dal 1. gennaio 2021 gli autocarri con massa superiore a 7,5 t. nel centro urbano, non potranno più svoltare a destra senza avere in dotazione specifiche tecnologie.  La decisione è stata introdotta dal "Regolamento della giunta comunale della città di Vienna concernente un divieto di svolta a destra per veicoli commerciali pesanti" ed è ora in visione presso la Commissione Europea Europea (TRIS - sistema di informazione sulle regolamentazioni tecniche). I "veicoli commerciali pesanti" con massa massima consentita superiore a 7,5 t. quali autocarri e autoarticolati dovranno essere dotati di un dispositivo di assistenza alla svolta incorporato. Un semplice monitoraggio dell'area di transito mediante telecamere e monitor non sarà considerato un dispositivo di assistenza alla svolta adeguato. Tale dispositivo dovrà invece allertare in modo attivo, tramite segnali ottici, acustici o aptici, riguardo alla presenza di persone in movimento nell'angolo cieco durante la svolta a destra. I requisiti contenuti nella direttiva relativa al sostegno finanziario del ministero federale dei Trasporti, dell'innovazione e della tecnologia relativi alla dotazione dei veicoli commerciali pesanti con dispositivi di assistenza alla svolta a destra forniranno, comunque, la descrizione di un dispositivo di assistenza alla svolta adeguato.

L'obiettivo della città di Vienna è la cosiddetta "Vision Zero", ovvero la riduzione a zero delle morti dovute a incidenti stradali. La percentuale degli incidenti mortali che coinvolgono autocarri è pari al 20 %, nel caso degli incidenti con una svolta a destra tale percentuale ammonta al 90 %. A Vienna, tra il 2015 e il 2018 la percentuale dei pedoni e dei ciclisti morti in seguito a un incidente che ha coinvolto un autocarro che effettuava una svolta a destra è stata pari al 15 % del numero totale delle vittime di incidenti stradali mortali. Il divieto non si applica su strade extraurbane e autostrade.
La modifica al regolamento sulla circolazione stradale non ricomprenderà gli autobus, i trattori per semirimorchi, i veicoli speciali e i veicoli a fini militari.

 

Lunedì, 20 Gennaio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK