Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/10/2019

Multe, contestazione immediata valida anche 5 minuti dopo l'infrazione

Per la Cassazione è un tempo congruo con le pratiche da sbrigare

Per alcune infrazioni il Codice della Strada prevede la contestazione immediata tramite verbale, pena l'impugnabilità e l'annullabilità della contravvenzione. Con la sentenza numero 27258, pubblicata il 24 ottobre, la Corte di Cassazione, sezione VI Civile, ha stabilito che è da considerare come immediato anche un lasso di tempo di cinque minuti trascorso fra la commissione dell'illecito amministrativo e il rilievo da parte delle Forze dell'ordine.

Nel diffonderne il testo e commentarlo, il quotidiano di informazione giuridica Dirittoegiustizia.it della Giuffrè Francis Lefebvre editore sottolinea come alla luce di questo pronunciamento quel lasso temporale, ritenuto dall'avvocato dell'automobilista come eccessivo, è invece assolutamente congruo assolutamente ragionevole. In particolare, rispetto al caso in oggetto, si tratta di un tempo congruo con le attività svolte, consistite nel fermare il veicolo che procedeva contromano ed evitare di creare pericoli alla circolazione stradale. A ciò, sottolineano le toghe, va aggiunto anche il tempo minimo ragionevolmente compatibile con l'attività di stesura del verbale.

da ansa.it

Giovedì, 31 Ottobre 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK