Mercoledì 19 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 22/05/2019

E i dossi artificiali diventano intelligenti

Si irrigidiscono o si afflosciano a seconda della velocità dell'auto: a New York parte la sperimentazione Video

Ci stanno lavorando da dieci anni - con i primi prototipi funzionanti realizzati già 8 anni fa - ma ora alla spagnola Badennova hanno realizzato il loro sogno: mandare in strada i "bumper" (dissuasori di velocità) intelligenti. In grado cioè di comportarsi diversamente in base alla velocità dell'auto. La prima amministrazione a usarli sarà quella di New York. Poi se le cose andranno come si spera, i dossi "interattivi" si potrebbero diffondere a macchia d'olio.

>VIDEO - Il dissuasore di velocità diventa intelligente

Se la macchina - o il camion o una moto, è lo stesso - infatti va forte, il bumper si comporta come se fosse completamente rigido, quindi funziona da dissuasore di velocità facendo sobbalzare il veicolo. Se invece l'auto va piano, il prodotto della Badennova si affloscia e non reca nessun disturbo alla macchina.

Il sistema insomma "premia la buona guida" come spiegano all'azienda di Madrid, perché di fatto questo dosso anti-velocità si indurisce o si ammorbidisce a seconda dello stile di guida. Ma non è tutto: altri grandi vantaggi ci sono per le ambulanze che così potrebbero passare su questi dissuasori (ovviamente a bassa velocità) senza provocare traumi ai feriti trasportati.

Se la macchina - o il camion o una moto, è lo stesso - infatti va forte, il bumper si comporta come se fosse completamente rigido, quindi funziona da dissuasore di velocità facendo sobbalzare il veicolo. Se invece l'auto va piano, il prodotto della Badennova si affloscia e non reca nessun disturbo alla macchina.

Il sistema insomma "premia la buona guida" come spiegano all'azienda di Madrid, perché di fatto questo dosso anti-velocità si indurisce o si ammorbidisce a seconda dello stile di guida. Ma non è tutto: altri grandi vantaggi ci sono per le ambulanze che così potrebbero passare su questi dissuasori (ovviamente a bassa velocità) senza provocare traumi ai feriti trasportati.


"Il sistema insomma "premia la buona guida" come spiegano all'azienda di Madrid, perché di fatto questo dosso anti-velocità si indurisce o si ammorbidisce a seconda dello stile di guida. Ma non è tutto: altri grandi vantaggi ci sono per le ambulanze che così potrebbero passare su questi dissuasori (ovviamente a bassa velocità) senza provocare traumi ai feriti trasportati.” (ASAPS)

Mercoledì, 22 Maggio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK