Giovedì 27 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Lussemburgo
Allo studio una nuova segnaletica orizzontale salvamotociclisti

Aiuta a mantenere una maggior distanza dalla linea di mezzeria nelle curve a sinistra, per evitare di invadere con la testa e il corpo la corsia opposta

A fine giugno 2018 la società  che gestisce le strade in Lussemburgo ha avviato una sperimentazione pensata per aumentare la sicurezza dei motociclisti. Su un tratto di strada montuoso tra N25 e Wiltz Kautenbach sull'asfalto è¨ stata disegnata una nuova segnaletica orizzontale composta da strisce di lunghezza variabile perpendicolari a quella di mezzeria. Queste strisce servono per segnalare l'area in cui, transitandoci all'interno con le ruote della moto, la testa e il busto del pilota sporgerebbero pericolosamente nella corsia opposta. Questo tipo di segnaletica serve dunque per invitare il motociclista a transitare più lontano dalla linea di mezzeria e, ovviamente, è utile solo nelle curve a sinistra.

>FOTO

Un esperimento simile era già  stato condotto in Austria nel 2016 e in entrambi i casi l'esito è stato positivo. In Lussemburgo si è notato che prima dell'applicazione di questa nuova segnaletica il 12% dei motociclisti aveva l'abitudine di transitare nella "zona rossa", quella considerata pericolosa. Nel periodo preso in analisi in cui era presente la nuova segnaletica, invece, la percentuale di motociclisti che sono transitati nella "zona rossa" è precipitata all'1%. Segno che i motociclisti hanno capito il pericolo o… hanno avuto paura di scivolare sulle strisce?

La società  che gestisce le strade in Lussemburgo ha reso noto che continuerà  il monitoraggio sulla strada nazionale N25 e valuterà  la possibilità  di applicare la segnaletica orizzontale di sicurezza anche su altre tratte molto battute dai motociclisti.

Giuseppe Cucco
da motociclismo.it

Lunedì, 14 Gennaio 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK