Martedì 25 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 18/12/2018

Calendario 2019: i divieti di circolazione per i veicoli pesanti
da uominietrasporti.it

In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto del MIT n. 525 del 4 dicembre scorso (allegato) contiene il calendario dei divieti di circolazione per i veicoli pesanti sopra le 7,5 tonnellate. A seguito delle vicende legate al ricorso del Codacons accolto dal TAR Lazio e all’esigenza di meglio delimitare la discrezionalità insita nelle deroghe prefettizie, sono stati meglio chiariti i criteri cui le Prefetture dovranno attenersi nel rilascio delle autorizzazioni. 

I giorni di stop saranno i seguenti:

  • Tutte le domeniche di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre e dicembre, dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • tutte le domeniche di giugno, luglio, agosto e settembre, dalle ore 07,00 alle ore 22,00;
  • il 1° gennaio dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 19 aprile dalle ore 14,00 alle ore 22,00;
  • il 20 aprile dalle ore 09,00 alle ore 16,00;
  • il 22 aprile dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 25 aprile dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 1° maggio dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 6 luglio dalle ore 08,00 alle ore 16,00;
  • il 13 luglio dalle ore 08,00 alle ore 16,00;
  • il 20 luglio dalle ore 08,00 alle ore 16,00;
  • il 26 luglio dalle ore 16,00 alle ore 22,00;
  • il 27 luglio dalle ore 08,00 alle ore 22,00;
  • il 2 agosto dalle ore 16,00 alle ore 22,00;
  • il 3 agosto dalle ore 08,00 alle ore 22,00;
  • il 9 agosto dalle ore 16,00 alle ore 22,00;
  • il 10 agosto dalle ore 08,00 alle ore 22,00;
  • il 15 agosto dalle ore 07,00 alle ore 22,00;
  • il 17 agosto dalle ore 08,00 alle ore 16,00
  • il 24 agosto dalle ore 08,00 alle ore 16,00;
  • il 1° novembre dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 24 dicembre dalle ore 09,00 alle ore 14,00;
  • il 25 dicembre dalle ore 09,00 alle ore 22,00;
  • il 26 dicembre dalle ore 09,00 alle ore 22,00.

Le principali novità riguardano:

- agevolazioni per i veicoli da/verso l’estero, la Sardegna e la Sicilia (artt. 3,4 e 5) 
- agevolazioni per il trasporto intermodale (art. 6); 
- categorie dei veicoli e tipologie delle merci esentati dal divieto (artt. 7 e 8);
- condizioni per la circolazione in deroga e procedure di autorizzazione (artt. 9 e 10);
- trasporto in regime ADR, in particolare classi 1/esplosivi e 7/radioattivi (art. 12);
- deroga per i veicoli diretti/provenienti dal Porto di Genova (art. 13). 

Si segnala, infine, il comma 3 dell'art. 14 (sulle disposizioni finali e di coordinamento): «Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore delle disposizioni del presente decreto, tenendo conto del protocollo d’intesa siglato tra Governo e Associazioni di categoria in data 28 novembre 2013, sarà verificata, la possibilità di apportare modifiche e integrazioni finalizzate a contemperare i livelli di sicurezza della circolazione con misure atte a favorire un incremento di competitività dell’autotrasporto».

da uominietrasporti.it

Martedì, 18 Dicembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK