Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

Sbronzo alla guida del TIR: panico in Autopalio

Rapido intervento della polizia stradale

Giovedì sera un camionista lituano di 56 anni è stato denunciato dalla polizia stradale perché era al volante ubriaco. L’uomo guidava un TIR lungo l'Autopalio e la sua andatura non è passata inosservata, tant’è che molti automobilisti hanno telefonato al 113 impauriti a causa di quel bestione così grande che, tra una corsia e l’altra, ondeggiava paurosamente mettendo tutti in pericolo.

Il camion è stato segnalato verso Siena e dalla centrale operativa della Stradale è stato allertato un equipaggio della sezione di Firenze che stava perlustrando proprio quel tratto di strada. Infatti, dopo pochi minuti i poliziotti hanno avvistato il TIR che zigzagava, provvedendo dapprima a tallonarlo per evitare che gli altri automobilisti gli si avvicinassero troppo e poi, nei pressi di Siena, ad affiancarlo per costringerlo a fermarsi.

Alla prova dell’etilometro l’autista aveva un tasso di alcool nel sangue superiore a 2 grammi per litro, tant’è che nella cabina di guida i poliziotti hanno trovato due scatole piene di bottiglie di birra che lui aveva bevuto per accompagnare la cena. Gli investigatori lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza e gli hanno ritirato la patente. Il TIR è stato portato in deposito e la ditta ha dovuto mandare un altro autista a recuperarlo per proseguire il viaggio. Lo straniero, invece, ha passato la notte in hotel per smaltire la sbronza.

da firenzetoday.it


DISINNESCATO APPENA IN TEMPO DAGLI ARTIFICIERI DELLA STRADALE UN ORDIGNO SU GOMMA CONDOTTO DA UN LITUANO DI 56 ANNI. E’ ORA DI FINIRLA CON QUESTI UBRIACONI ALLA GUIDA CON LICENZA DI UCCIDERE! (ASAPS)

"Alla prova dell’etilometro l’autista aveva un tasso di alcool nel sangue superiore a 2 grammi per litro, tant’è che nella cabina di guida i poliziotti hanno trovato due scatole piene di bottiglie di birra che lui aveva bevuto per accompagnare la cena.

Lunedì, 03 Dicembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK