Domenica 23 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su

Ivrea, ubriaco a cavallo denunciato per guida in stato di ebbrezza: scatta la sospensione della patente

Quando la polizia lo ha fermato l'uomo era a terra, disarcionato, con l'animale accanto. Segnalato alla prefettura: non potrà mettersi neppure al volante

Si può essere denunciati per guida in stato di ebbrezza a bordo - o in sella - di qualsiasi mezzo, anche di un cavallo. E rimetterci la patente, quella che serve a guidare l'auto. E’ successo l'altra sera nel Canavese a un uomo di 45 anni fermato dalla polizia mentre conduceva il suo cavallo vagando a zig zag per le strade di San Bernardo d’Ivrea, completamente ubriaco. Anzi, a dire il vero, quando la polizia lo ha raggiunto l’uomo era già a terra, disarcionato. Quando ha assicurato la sella al dorso dell’animale, infatti, non deve averla stretta a dovere e, una volta al trotto, è scivolato cadendo a terra.

L’animale, però, ben addestrato, non è scappato e si è subito fermato, restando accanto al suo instabile cavaliere. Gli agenti hanno recuperato fantino e cavallo, multato il primo e riportato al maneggio il secondo. L’uomo è stato sottoposto all’alcoltest che ha confermato lo stato di ubriachezza e questo gli è costato non solo una denuncia per “guida” in stato di ebbrezza, ma anche la segnalazione alla prefettura per la sospensione della patente di guida.


Veramente nutriamo qualche perplessità sul contenuto di questa notizia, perché la patente di guida non può essere sospesa al “cavaliere” come ai ciclisti, in quanto non è obbligatoria per il conducente di un cavallo. Quindi ci sta la sanzione ma non la sospensione della patente,  come del resto ha ben chiarito la circolare del Ministero dell’Interno. (ASAPS)

Martedì, 24 Luglio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK