Martedì 12 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Salvataggi , Notizie brevi 31/05/2018

Rischiano la vita per salvare una donna: dimessi i due carabinieri investiti sulla variante

Contusioni e costole incrinate per i militari intervenuti ieri sera sulla variante di Brindisi, dopo lo scontro fra un'auto e un pullman in panne. "Abbiamo visto una signora che camminava contromano e abbiamo iniziato a urlare"

BRINDISI – Sono stati dimessi i due carabinieri che martedì sera (29 maggio) sono stati investiti sulla variante di Brindisi, mentre mettevano in salvo una donna e l’autista di un pullman che erano appena rimasti coinvolti in un incidente avvenuto poco prima dello svincolo per il rione Casale, direzione nord.

Il brigadiere Damiano Mele e l’appuntato scelto Giuseppe Tarantini hanno riportato contusioni in varie parti del corpo. Ed  è una fortuna che sia andata così, perché l’investimento avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche.

I due militari prestano servizio presso il Norm della compagnia carabinieri di Brindisi. Intorno alle ore 21 di ieri, nel corso di un servizio ordinario di controllo del territorio, sono stati inviati dalla sala operativa sulla variante della strada statale 16, in quanto una Fia Punto si era appena schiantata contro un pullman della società Seat fermatosi in panne sul margine della carreggiata, a causa della rottura della coppa dell’olio motore.

>Videoservizio: la testimonianza del brigadiere Mele

L'asfalto era viscido a causa dell'olio. La visibilità era scarsa. Il rischio di una serie di collisioni a catena era elevatissimo. “Non appena siamo giunti sul posto – dichiara Damiano Mele – abbiamo visto una donna (la conducente della Punto, ndr) che camminava contromano sulla strada, in preda al panico. Abbiamo urlato e azionato i lampeggianti per mettere in sicurezza sia la signora che il conducente del pullman. Contestualmente abbiamo chiesto i rinforzi, per le procedure del caso”.

A quel punto è sopraggiunta una Fiat Multipla che ha travolto i due carabinieri. Poco dopo anche una Fiat Panda ha sbandato a causa dell'asfalto viscido, impattando contro il guard rail, subito dopo il pullman. “Il collega Tarantini – spiega ancora Mele – è stato preso di striscio. Io sono stato investito in pieno, andando a finire contro il guard rail”. I due malcapitati sono stati trasportati dal personale del 118 presso l’ospedale Perrino di Brindisi. Ad avere la peggio è stato Mele, dimesso con delle costole incrinate e contusioni al polso e alla caviglia. Contusioni al ginocchio, invece, per Tarantini. Ma quel che conta è che entrambi stamattina sono tornati e casa e adesso possono raccontare questa brutta esperienza. I due non hanno esitato un solo istante a mettere in pericolo la propria vita, per salvare quella di due cittadini. Se non fosse stato per il loro intervento, l’incidente, forse, sarebbe sfociato nel dramma.
 

di Gianluca Greco
da brindisireport.it


Complimenti a questi due Carabinieri e auguri di pronta guarigione. (ASAPS)

Giovedì, 31 Maggio 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK