Sabato 15 Dicembre 2018
area riservata
ASAPS.it su
I dati resi noti oggi da Aci e Istat sull’andamento della incidentalità stradale nel 2017,  con un incremento dei morti sulle strade del 2,9% costituiscono  l’evidente connotato di una pesante sconfitta sul versante della sicurezza stradale. Con 3.378 morti nel 2017 l’incremento, al di là delle nude percentuali,...
Condividi
24/Luglio/2018
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
L’Asaps analizza i dati derivanti dalle stime dell’Istat relative al primo semestre 2017 e lancia l’allarme
La stima preliminare dell’Istituto di statistica nel periodo gennaio-giugno 2017 evidenzia una diminuzione del numero degli incidenti stradali pari al 4% e una riduzione dei feriti del 5% a cui, purtroppo, non corrisponde il calo d...
Condividi
Istat, con la collaborazione dell'Automobil Club d'Italia, finalmente attraverso la raccolta di dati completi e tempestivi, che coinvolgono tutti gli organi di polizia stradale compresa la Polizia Locale, ha pubblicato la stima p...
Condividi
E' pervenuta ai Comandi Polizia Locale la nota dell'Istat - Servizio per la conduzione della raccolta dati da indagini dirette, all’interno della Direzione Centrale per la Raccolta Dati che invita all'invio della scheda...
Condividi
I dati ufficiali dell’Istat sugli incidenti stradali nel 2016 ci fanno vedere un bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. Pieno per il fatto che nell’anno dell’entrata in vigore della legge n.41 sull’Omicidio e lesion...
Condividi
Giovani tra 20 e 24 anni prime vittime. Morti: aumentano bambini (+25,6%), ciclomotoristi (+10,5%) e ciclisti (+9,6%); diminuiscono motociclisti (-15%) e pedoni (-5,3%). Calano i decessi in autostrada (-10,2%). Mobilità in ripresa.
Roma, 27 luglio 2017 – Italia 2016: diminuiscono i morti (3.283 contro i 3.428 del 2015: -4,2%), aumentano gli incidenti (175.791 rispetto ai 174.539 dello scorso anno: +0,7%), i feriti (249.175 erano 246.920 nel 2015: +0,9%), e, s...
Condividi
Da una prima lettura dei dati sugli incidenti stradali anno 2016, pubblicati ieri da ACI e ISTAT, emergono luci ed ombre, come ASAPS va dicendo ormai da molti mesi. Sicuramente positiva la notizia del calo del 4,2% dei morti sulle strade...
Condividi
Le statistiche del 2016 sulla sicurezza stradale pubblicate oggi dalla Commissione mostrano che nell'ultimo anno il numero delle vittime è diminuito del 2%. Nel 2016 hanno perso la vita sulle strade dell'Ue 25.500 persone,...
Condividi
Tornano a migliorare gli indicatori della sicurezza stradale in Italia: la prima stima ACI-ISTAT sui dati preliminari 2016 evidenzia un calo dello 0,8% degli incidenti con lesioni a persone nel primo semestre rispetto allo stesso periodo...
Condividi
(ASAPS) Non si discostano molto i dati definitivi forniti da Istat e Aci lunedì 7 novembre a Roma rispetto a quelli anticipati nel luglio scorso. Il dato conclusivo sulla sinistrosità stradale (quella importante che provo...
Condividi
Nel 2015, dopo quindici anni di calo, crescono i morti per incidenti in Italia: sono 3.419. Meno sinistri ma più gravi. Polizia e carabinieri: multe per uso del cellulare su del 20%
Sicurezza stradale, addio circolo virtuoso: dopo 15 anni tornano ad aumentare le vittime. Era dal 2001, quando in Italia si contavano qualcosa come 7.096 morti sulle strade, che non succedeva un fatto del genere: di anno in anno &ndas...
Condividi
di Luigi Altamura*
Grazie allo sforzo di Istat, con il coinvolgimento di Aci, nel prossimo mese di luglio saranno comunicati i dati provvisori relativi al numero di incidenti stradali con lesioni, feriti e decessi avvenuti sulle strade italiane nell'an...
Condividi
    È diretto sul luogo di lavoro, Ercole Russo, quando a bordo della sua Harley Davidson, la mattina del 16 marzo 2014, perde il controllo durante una curva, l’ultima prima di entrare a Foggia. L’imp...
Condividi
Stime dei primi sei mesi del 2015
(ANSA) - ROMA - Nei primi sei mesi del 2015, sono stati poco meno di 85 mila gli incidenti stradali con lesioni a persone avvenuti in Italia.Il numero dei morti entro il 30/o giorno è stimato in 1.596 casi, i feriti 119.599.Rispet...
Condividi
I dati del 2014 testimoniano in modo fin troppo eloquente che l'effetto positivo della sinistrosità stradale degli ultimi 12 anni è concluso. Lo stop del 2014 è brusco ma era prevedibile e il 2015 probabilmente s...
Condividi
Roma, 3 novembre  2015 – Battuta d’arresto nella riduzione delle vittime della strada in Italia, mentre rallenta, ma non si ferma, il calo degli incidenti e dei feriti. Come rileva l’ultimo Rapporto ACI-ISTAT, pres...
Condividi
  (ASAPS)  - In 10 anni in Italia, dal 2004-2013, si sono contati 6.429 pedoni  morti e 204.288 feriti, come dire mediamente 54 morti e 1.702 feriti in ognuno dei 120 mesi e 12 pedoni morti e 393 feriti in ognuna ...
Condividi
Mentre in Europa in 12 Stati la mortalità stradale aumenta in Italia c’è ancora un leggero calo ma si ferma a un modesto -1,62%. Dati in controtendenza con quelli della pirateria stradale +4,4% di vittime secondo i dati dell’Osservatorio Il Centauro- ASAPS
(ASAPS) Secondo i dati divulgati da Aci/Istat in Italia la sicurezza stradale presenta un lieve miglioramento anche se in misura minore rispetto ai numeri degli anni precedenti. Nel 2014, infatti, si sono verificati 174.400 incidenti c...
Condividi
Per Giordano Biserni, presidente dell'Asaps, c'è poco da festeggiare: "Con 3.385 morti siamo ancora il paese con il maggior numero di vittime in tutta l'Europa dei 28. E nel 2014 i bambini vittime di incidenti sono già 55 solo nei primi 10 mesi"
Secondo i dati resi noti da Aci e Istat, nel 2013 le vittime degli incidenti stradali sono diminuite. Una buona notizia, in linea di massima. Se non si tiene conto che “meno morti” non significa “zero morti”, e qu...
Condividi
a cura del Dr. Luigi Altamura*
A Roma presso la sede di Aci si é tenuta ieri la presentazione dei dati sugli incidenti stradali anno 2013. Con il consueto ritardo (quando avremo una maggiore informatizzazione della raccolta sull'intero territorio nazionale ...
Condividi