Sabato 27 Novembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Riad
La svolta dell’Arabia Saudita: le donne potranno guidare l’auto
da corriere.it

L’Arabia Saudita ha annunciato, martedì sera, con un decreto del Re Salman che a partire da giugno le donne potranno mettersi al volante. Era l’unico Paese a proibirlo. È una grande vittoria per le saudite, che in una serie di proteste organizzate sin dagli anni Novanta sono scese in strada guidando, a volte con mariti e i figli al proprio fianco, facendosi riprendere per poi diffondere sul web i video di sfida. Per questo sono finite anche in carcere, sono state umiliate, hanno perso il lavoro: la più famosa, Manal El Sharif, alla fine ha lasciato il Paese. Aziza Alyousef, che ha partecipato a due di quelle proteste, si è detta grata nei confronti del Re ma «anche di tutte le donne che hanno lottato per i propri diritti». Appena si può chiederà la patente: «Voglio la numero 0001»...

>Continua a leggere su corriere.it


I tempi non sono stati annunciati ma esistono problemi organizzativi concreti: il regno non ha strutture per addestrare le donne a guidare e ottenere la patente. Non solo. La polizia dovrà essere addestrata ad interagire con le donne al volante, in un Paese è reato per un uomo rivolgersi ad una donna a meno che non sia un parente.

Mercoledì, 27 Settembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK