Giovedì 17 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/12/2004

Governo, Consiglio dei Ministri: decise nomine e movimenti di prefetti

Governo, Consiglio dei Ministri: decise nomine e movimenti di prefetti

Il Consiglio dei ministri riunito stasera a Palazzo Chigi, su proposta del Ministro dell’ Interno Giuseppe Pisanu, ha disposto la nomina a prefetto di Caterina Strano, Alessandro Colagrande, Vincenzo Madonna, Roberto De Lorenzo, Vincenzo Greco, Carlo Striccoli, Pasquale Minunni, Paolo Orrei (con funzioni di prefetto di Siracusa), Nicola Prete (a Crotone), Maria Elena Stasi, Piero Ucci, Angelo Di Caprio, Marcello Raffaele Ciliberti (a Trapani), Carmela Pagano, e Giovanni Battista Tuveri (a Oristano).
Il Consiglio dei Ministro ha poi disposto il movimento di diversi prefetti.
Luigi Riccio andra’ a svolgere le funzioni di prefetto di Pesaro-Urbino lasciando l’ incarico di Direttore centrale dei servizi elettorali del dipartimento per gli affari interni e territoriali, dove e’ destinata Adriana Fabbretti.
Vincenzo Cosimo Macri’ da Savona va a svolgere le funzioni di prefetto di Pavia, mentre Nicoletta Freidiani, da Lodi, svolgerà le funzioni di prefetto di Savona.
Giuliano Lalli passa a svolgere le funzioni di prefetto di Pescara lasciando a Riccardo Compagnucci l’incarico di vice capo dipartimento, direttore centrale per la difesa civile e le politiche di protezione civile del dipartimento dei vigili del fuoco. L’incarico di Compagnucci di direttore centrale per gli affari generali del dipartimento per le liberta’ civili e l’immigrazione viene assunto da Floriana De Sanctis.
Nicola Izzo e Vincenzo Boncoraglio, entrambi inquadrati prefetti andranno a svolgere, rispettivamente, le funzioni di prefetto di Lodi e di direttore centrale per gli affari generali della Polizia di Stato.
Elio Maria Landolfi da direttore centrale per i diritti civili la cittadinanza e le minoranze e’ destinato a svolgere le funzioni di prefetto di Rovigo al posto di Ciro Lomastro. Il posto di Landolfi viene ricoperto da Eleonora Maffei.
Leopoldo Di Mattia da Pistoia (dove arriva Antonio Recchioni) passa a La Spezia. Sante Frantellizzi diventa prefetto di Sondrio, Bruno D’Alfonso di Cuneo, Eugenio La Rosa di Rimini, Francesco Camerino di Teramo, Francesca Adelaide Garufi di Matera, Bruno Pezzuto di Agrigento, Goffredo Sottile di Torino, Anna Maria Sorge di Trieste (anche con funzioni di commissario del Governo per la regione Friuli Venezia Giulia), Maurizio di Pasquale diventa prefetto di Arezzo, Giuseppe Montebelli di Reggio Emilia, Maurizio Maccari di Imperia e Carmela Floreno di Enna.
Sono poi stati collocati a disposizione con vari incarichi o assegnati a svolgere diverse funzioni i prefetti Giuseppe Rizzo, Bruno Sbordone, Fulvio Sodano e Alberto Cifelli.









Giovedì, 30 Dicembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK