Venerdì 23 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Sbirri Pikkiati 04/09/2017

"Da qui non si passa" e per vigile scatta spedizione punitiva: è in rianimazione

L'ispettore di Polizia Municipale di Catania Luigi Licari aveva bloccato un giovane a bordo di uno scooter in via del Rotolo, in quel momento chiusa al traffico. E' stato colpito ripetutamente, da più persone, con un casco alla testa. E' ricoverato al Cannizzaro

Catania - Aggredito da un gruppo di giovani che lo hanno colpito più volte in testa con un casco fino a farlo cadere in terra sanguinante. E' accaduto ieri sera a Catania ad un ispettore della Polizia Municipale che svolgeva servizio in via del Rotolo. L'ispettore Luigi Licari si era limitato a bloccare l'accesso alla strada, temporaneamente chiusa al traffico, ad un giovane a bordo di uno scooter e sprovvisto di casco.

Una volta tornato indietro, pare che il giovane sia poi tornato sul posto "spalleggiato" da un gruppo di persone con cui ha aggredito il vigile urbano, colpendolo più volte alla testa. L'ispettore, che ha perso molto sangue così come riporta una nota dell'Amministrazione Bianco, è stato quindi trasportato all'ospedale Cannizzaro dove si trova adesso ricoverato in rianimazione con prognosi riservata. "Insieme alla Polizia - afferma il sindaco di Catania Enzo Bianco - si sta indagando per risalire ai responsabili di questo vile gesto".

da lasicilia.it

 

>Strada sempre più violenta, tante le aggressioni fisiche alle forze di polizia
1.130 attacchi  nei primi sei mesi del 2017. Un referto ogni 4 ore
Record di violenze a luglio con 313 aggressioni fisiche in un solo mese: 10 al giorno con un agente al pronto soccorso ogni 2 ore e mezza


Violenza incontenibile contro gli agenti. (ASAPS)
L'ispettore di Polizia Municipale di Catania Luigi Licari aveva bloccato un giovane a bordo di uno scooter in via del Rotolo, in quel momento chiusa al traffico. E' stato colpito ripetutamente, da più persone, con un casco alla testa. E' ricoverato al Cannizzaro in P.R.

Lunedì, 04 Settembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK