Martedì 21 Novembre 2017
area riservata
ASAPS.it su

Strada sempre più violenta, tante le aggressioni fisiche alle forze di polizia
1.130 attacchi  nei primi sei mesi del 2017. Un referto ogni 4 ore
Record di violenze a luglio con 313 aggressioni fisiche in un solo mese: 10 al giorno con un agente al pronto soccorso ogni 2 ore e mezza

L’aggressione all’agente della Polizia Municipale di Roma, con la frattura di un braccio del poliziotto,  è solo l’ultima di una lunghissima sequela di aggressioni fisiche agli operatori di polizia mentre effettuano il loro lavoro durante i normali controlli su strada.
 
Secondo l’ormai decennale Osservatorio Sbirri Pikkiati dell’ASAPS nei primi sei mesi del 2017 sono già state 1.130 le aggressioni alle divise. Cioè 6 violenze fisiche ogni giorno, una ogni 4 ore. E parliamo delle sole aggressioni scaturite durante i controlli su strada, escludendo tutte quelle riconducibili a motivi di ordine pubblico di ogni genere come manifestazioni, stadi ecc.
 
Delle 1.130 aggressioni, 546 hanno avuto come bersaglio  i Carabinieri (48,3%), 386 alla Polizia di Stato (34,2%), 117 la Polizia Locale (10,4%) numerose in questo caso anche le aggressioni alle agenti donna.  Il resto è riferito ad  altri corpi.
In 306 casi (27,1%)  l’aggressore è risultato ubriaco o drogato, in 520 episodi l’aggressore era uno straniero (46%).
In 213 attacchi (18,8%)  sono state usate armi proprie o improprie (mazze, ombrelli o la stessa vettura)

E luglio 2017 è stato poi, per il momento, il mese   record degli attacchi alle divise (il caldo?). 
Sono state infatti  313 le  aggressioni violente e refertate. Come dire che ogni giorno 10 carabinieri o agenti sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso con un referto stilato ogni 2 ore e mezzo. Una situazione impressionante e imbarazzante, mai vista prima dagli incaricati dell’Osservatorio dell’ASAPS.
 
Allora ci ripetiamo. Tutto questo avviene nell’indifferenza pressoché totale dell’opinione pubblica e  della stessa politica. Posizione pericolosa e ingenua. Del dilagare della violenza contro le divise sulla strada dovrebbero invece preoccuparsi per primi i cittadini ancor più degli agenti e carabinieri perché dopo l’argine ci sono loro come destinatari e vittime  di una violenza sempre più tracotante e  ormai di fatto quasi impunita.
 
Solidarietà totale dell’ASAPS  alle nostre forze di polizia.
 
Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 






Divise sempre più “pikkiate”. L’aggressione con frattura del braccio all’agente della Polizia Municipale di Roma è solo l’ultima di una lunghissima e umiliante serie.
Un referto ogni 4 ore. Record a luglio (il caldo?) con 313 aggressioni, 10 al giorno e un ingresso di un carabiniere o agente  al ps ogni due ore e mezzo! (ASAPS)

 


 

Mercoledì, 30 Agosto 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK