Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 20/12/2016

Attacco a Berlino, il camion veniva dall’Italia

Il tir con targa polacca stava facendo tappa in Germania per poi ripartire verso la Polonia dopo aver scaricato il carico di ponteggi d’acciaio. Il cugino dell’autista: «Escludo un atto volontario». Spunta l’ipotesi del sequestro

Un tir scuro con targa di Danzica che, a folle velocità, si è lanciato sulle bancarelle e gli stand di un mercato di Natale a Charlottenburg facendo una strage. Il camion, che trasportava ponteggi d’acciaio, usato per l’attentato a Berlino arrivava dall’Italia. La polizia ha confermato che l’uomo morto nell’attacco è un cittadino polacco: ancora però non è stata resa nota l’identità.

> Berlino, lo strano viaggio del camion usato nell’attentato

Il percorso e i misteri

Il percorso esatto del tir è ancora tutto da chiarire. E ci sono tante domande che sono ancora senza risposta. Come racconta lo spedizioniere polacco Ariel Zurawski, proprietario del mezzo, l’autista del tir, arrestato dalla polizia tedesca, è suo cugino. «Mi aveva detto di volersi fermare a Berlino per la serata ma dal pomeriggio di lunedì non sono più riuscito a mettermi in contatto con lui. Escludo che si sia trattato di un atto volontario. Lo conosco da sempre, posso garantire per lui». Secondo la tabella di marcia, dopo aver scaricato, il tir sarebbe ripartito per Stettino in Polonia.

>FOTO  - Berlino, camion su un mercatino di Natale

Ipotesi sequestro o furto

Cosa è successo durante il viaggio e perché la corsa del mezzo è finita tra le bancarelle di Natale seminando morti e terrore sono interrogativi che ancora non hanno risposte. Secondo una prima ipotesi tir e autista potrebbero essere stati sequestrati durante una tappa imprecisata del viaggio. Una sorta di «dirottamento» durante il quale l’autista sarebbe stato costretto con la minaccia delle armi a schiantarsi sulla folla.

>VIDEO - Strage a Berlino, parla il proprietario del tir: «Mio cugino era l’autista ma gli hanno fatto qualcosa»

 

di Laura De Feudis
da corriere.it
 

 


 

Il percorso e i misteri. (ASAPS)


Martedì, 20 Dicembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK