Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 20/12/2016

L’ASAPS DI NUOVO A NORCIA: CONSEGNATI 5 PC PORTATILI AL COMUNE

La consegna del pc al vice sindaco Pietro Luigi Altavilla

Di nuovo l’ASAPS è in prima linea per fornire il proprio contributo a favore delle popolazioni terremotate del Centro Italia. Per la terza volta consecutiva, infatti, una rappresentanza del gruppo di protezione sociale che fa capo alla nostra associazione è scesa a Norcia, uno dei comuni più martoriati dalle violente scosse che sono succedute ai primi eventi tellurici dello scorso agosto e che hanno pressoché cancellato Amatrice ed altri piccoli centri.

I contatti intrattenuti in precedenza con le autorità comunali e di coordinamento della protezione civile, hanno permesso di raccogliere il grido di aiuto lanciato dal sindaco Nicola Alemanno, cui ha fatto eco il suo vice, Pietro Luigi Altavilla, nostro “referente” sul posto per le attività di soccorso.
A seguito di alcune scosse che hanno reso inagibile e parzialmente distrutto il COC (Centro operativo comunale), l’amministrazione locale è rimasta carente di apparati informatici per la raccolta delle informazioni e la gestione delle attività comunali.
I pochi computer salvati, unitamente ad altri messi a disposizione dalla protezione civile nazionale, si sono rivelati tuttavia insufficienti a soddisfare la pur sempre necessaria attività burocratica e da qui la ricerca di nuovi notebook da poter utilizzare anche nei moduli abitativi dislocati sul territorio comunale.

 

La partenza da Forlì - Rocchi e Bartoli con il presidente Asaps Giordano Biserni e il vice presidente
Franco Corvino
La vettura Asaps scortata dalla Polizia Municipale

L’ASAPS ha raccolto la richiesta di aiuto e grazie ad un sostanziale contributo, cui si sono aggiunti quelli provenienti da alcune associazioni reggiane, sono stati acquistati 5 pc portatili di ultima generazione, consegnati domenica scorsa (17 dicembre) al nuovo COC di Norcia ora installato sotto un insieme di tende multicolori. Questa modalità è stata funzionale all’esigenza di portare alle amministrazione cose veramente utili.
A scendere nella cittadina umbra per conto dell’ufficio di presidenza di ASAPS, sono stati il consigliere nazionale Roberto Rocchi ed il referente reggiano Andrea Bartoli, che con un fuoristrada recante le insegne ASAPS sono giunti nelle prime ore del mattino a Norcia, dove gran parte del paese è stato dichiarato “zona rossa”, cioè inibito al passaggio di mezzi e persone.

Rocchi e Bartoli nel centro del paese accompagnati dal caposquadra VVFF Vincenzo Rapuano

Ad accogliere i volontari dell’ASAPS sono stati il sindaco in persona Nicola Alemanno, il vice sindaco Pietro Luigi Altavilla e l’assessore ai servizi sociali Giuseppina Perla. Grazie al lavoro coordinato con le autorità comunali, gli apparati informatici sono giunti proprio nel momento dell’arrivo dei moduli abitativi che saranno adibiti ad uffici comunali e serviranno a  gestire le emergenze post terremoto.
Particolarmente significativa la seppur breve esperienza vissuta dai rappresentati dell’associazione forlivese, che dopo la consegna sono stati accompagnati lungo le vie del paese dai Vigili del Fuoco ed in particolare dal capo squadra di turno, Vincenzo Rapuano, appartenente al comando provinciale di Benevento.

Rocchi e Bartoli con il sindaco Nicola Alemanno e l'assessore ai servizi sociali Giuseppina Perla

Anche l’incontro con alcuni dei carabinieri di Norcia, ora alloggiati in una roulotte che funge da stazione mobile, ha rappresentato un importante momento di coinvolgimento emotivo, soprattutto all’udire il racconto dei terribili attimi trascorsi durante le forti scosse.
A completare l’accoglienza ai nostri volontari è poi stato lo stesso vice sindaco Altavilla, che assieme ad altri dipendenti comunali ha invitato Rocchi e Bartoli a consumare il pranzo nella mensa da campo dove quotidianamente vengono distribuiti i pasti, risultando gli stessi amministratori privi di abitazioni poiché giudicate non sicure.

Gli aiuti da parte di ASAPS, tuttavia, non sono terminati: grazie alle somme raccolte nei mesi scorsi, sarà possibile acquistare altro materiale di immediata necessità e per lo stesso motivo nei giorni post-natalizi è previsto un ulteriore contatto con gli amministratori locali.
Gli aiuti forniti dal nostro sodalizio al Comune di Norcia e di riflesso alla cittadinanza così duramente colpita, rientrano nella lunga attività svolta dal gruppo di protezione sociale che ha sede a Reggio Emilia e che grazie all’ufficio di presidenza si è prodigato numerose volte per portare aiuto e solidarietà alle persone colpite da eventi distruttivi.
Nei mesi scorsi, infatti, i volontari dell’ASAPS – grazie anche alla collaborazione con il gruppo dei “Volontari della Sicurezza” di Sassuolo - sono scesi a Norcia per portare alimentari, vestiario  e soprattutto materiali quali tende e persino alcune roulotte destinate a coloro che nonostante le abitazioni lesionate hanno preferito rimanere nei luoghi di residenza.

 


Ancora solidarietà dell’ASAPS per i comuni terremotati. Questa volta abbiamo consegnato 5 computer portatili per le esigenze del comune di Norcia.
Abbiamo contattato prima gli amministratori per capire di cosa avevano veramente bisogno al fine di portare alle amministrazione cose veramente utili. (ASAPS)



Martedì, 20 Dicembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK