Martedì 21 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 15/12/2016

Incidente a Suno, schianto frontale contro un tir: tre studentesse morte

Il terribile incidente è avvenuto sulla statale 229 del Lago d'Orta. Le vittime sono tre ragazze che studiavano infermieristica a Novara
Nella foto le tre vittima: Sara Domeniconi (21 anni), Denise Falce (26 anni) e Ilaria Fornara (39 anni)

Un gravissimo incidente stradale mercoledì sera intorno alle 17 sulla strada regionale 229 del Lago d'Orta.

Un'auto con a bordo quattro donne si è scontrata frontalmente con un tir che proveniva dalla direzione opposta.

Nello schianto sono morte sul colpo due giovani, Sara Domeniconi e Denise Falce, di 21 e 26 anni, studentesse di infermieristica a Novara.

Questa mattina è deceduta all'ospedale Maggiore di Novara anche la terza ragazza ferita nello schianto, Ilaria Fornara, di 39 anni, che frequentava l'università insieme alle altre vittime.

Una quarta giovane è ricoverata in gravi condizioni.

Le quattro ragazze stavano tornando a casa dopo aver frequentato le lezioni all'università di Novara. Abitavano tutte più o meno nella stessa zona, tra Cusio e borgomanerese: per questo avevano deciso di spostarsi insieme per raggiungere il capoluogo.

Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che l'auto, una Lancia Ypsion, abbia invaso la corsia opposta, forse a causa della scarsissima visibilità, vista la fitta nebbia che avvolgeva la zona.

L'impatto contro il tir che proveniva nella direzione opposta è stato fatale per Sara Domeniconi e Denise Falce: il personale del 118 giunto sul posto non han potuto fare nulla per aiutarle.

Ilaria Fornara invece è stata ricoverata all'ospedale Maggiore di Novara, ma fin da subito le sue condizioni erano parse gravissime. É deceduta giovedì mattina.

La quarta giovane, di cui ancora non sono note le generalità, è invece ancora ricoverata in rianimazione, ma sembra fuori pericolo.

 

Annalisa Felisi
da novaratoday.it

 


Un’altra assurda tragedia stradale. Le quattro ragazze stavano tornando a casa dopo aver frequentato le lezioni all'università di Novara. (ASAPS)

Giovedì, 15 Dicembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK