Venerdì 19 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 02/12/2016

Tragico incidente in via Marchesetti: perde la vita a soli 15 anni (FOTO)

L'incidente alle 7 del mattino mentre la giovane andava a prendere l'autobus per recarsi a scuola: la Volvo V40 non ha frenato e l'ha travolta

Stava attraversando le strisce pedonali (o era subito nei pressi delle stesse) quando un'auto l'ha portata via ai suoi cari e gli amici nel fiore della sua gioventù. Un tragico incidente quello di questa mattina, venerdì 2 dicembre, intorno alle 7, in via Marchesetti, davanti al parcheggio del Ferdinandeo: una ragazza di appena 15 anni (B.G.)è stata travolta da un'auto, una Volvo V40 condotta da un uomo (60 anni), mentre attraversava la strada (sulle strisce o nelle immediate vicinanze) per andare a prendere l'autobus con il quale avrebbe dovuto recarsi a scuola.

L'impatto è stato troppo violento e la giovane è spirata poco dopo lo schianto. Inutili purtroppo i soccorsi del 118 giunto sul posto: i tentativi di rianimazione sono falliti e il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Sono poi giunti anche gli operatori della Polizia locale per i rilievi e chiudere il tratto di strada per permettere i rilievi anche del medico legale (in supporto anche la Polizia di Stato).

>FOTO

Del luogo dell'incidente, lascia perplessi soprattutto una cosa: l'assenza di segni di frenata; questo elemento, insieme alle stampelle dell'uomo alla guida della vettura, fanno presumere che il conducente non fosse nelle condizioni fisiche più idonee alla guida e probabilmente non ha avuto la forza di schiacciare a fondo il pedale del freno così da quantomeno rallentare e rendere l'urto meno violento.

di Emanuele Esposito

da triesteprima.it


Siamo in lutto.
Purtroppo la ragazzina di 15 anni deceduta stamattina mentre andava a scuola è la figlia di un nostro amico, collega e socio ASAPS, ispettore capo della Polizia Stradale di Trieste al quale ci stringiamo attoniti per questo grandissimo dolore. (ASAPS)
Del luogo dell'incidente, lascia perplessi soprattutto una cosa: l'assenza di segni di frenata; questo elemento, insieme alle stampelle dell'uomo alla guida della vettura, fanno presumere che il conducente non fosse nelle condizioni fisiche più idonee alla guida e probabilmente non ha avuto la forza di schiacciare a fondo il pedale del freno così da quantomeno rallentare e rendere l'urto meno violento.

Venerdì, 02 Dicembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK