Mercoledì 21 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/04/2016

Ladro in fuga a 200 all’ora, arrestato

Albanese imbocca rotatorie contromano, sperona i carabinieri e danneggia due auto: fermato con gli spari alle gomme
Foto di repertorio dalla rete

MONTESILVANO. Prima il furto in una villetta di Villamagna, nel Chietino, poi via verso Pescara con l’auto appena rubata. Ma all’altezza del cementificio di via Raiale, una pattuglia dei carabinieri si è accorta di un ladro sulla macchina rubata e lì è cominciato un inseguimento a 200 all’ora fino a Montesilvano. Un inseguimento tra rotatorie prese contromano, auto dei carabinieri speronata e un bilancio di altre due macchine parcheggiate in strada e danneggiate che si è concluso soltanto a colpi di pistola: i carabinieri hanno sparato alle gomme dell’auto dei ladri che è sbandata ed è finita contro un muro di cemento nei pressi della Lungofiume Saline. Un albanese di 30 anni, residente a Montesilvano, è stato arrestato: uscito dalla macchina accartocciata, ha tentato di sfuggire all’arresto tirando calci e pugni ai carabinieri, ma è stato fermato. Nella Volkswagen Passat rubata a Villamagna è stato trovato anche il resto della refurtiva portata via dalla stessa casa: un televisore, 600 euro e un marsupio con oggetti in oro. Secondo i carabinieri di Pescara, Pashk Piroli, 30 anni, non è l’unico responsabile del colpo fallito: insieme a lui ha agito almeno un’altra persona, forse altre due. I carabinieri, guidati dal capitano Claudio Scarponi e dal tenente Antonio Di Dalmazi, sono sulle tracce dei possibili complici anche se finora l’albanese non ha detto una parola.

Quindici minuti in cui è stata sfiorata la tragedia. Per fortuna, poco dopo le tre della notte tra lunedì e martedì scorso, in strada si sono incrociati solo ladri e carabinieri. Scattato l’allarme per il furto, i carabinieri hanno avviato le ricerche tra Chieti e Pescara: l’auto rubata è stata intercettata sull’Asse attrezzato, in direzione Pescara. Per sfuggire ai carabinieri, la Passat è uscita dall’Asse attrezzato in via Raiale e ha ripreso la stessa strada dal ponte delle Libertà. Poi, svolta sulla circonvallazione fino al cimitero di Montesilvano: lungo il tragitto, i carabinieri hanno braccato l’auto del fuggitivo che ha tagliato più volte la strada alle forze dell’ordine. Intorno al cimitero di Montesilvano, l’auto impazzita ha imboccato contromano la rotatoria urtando due macchine parcheggiate. Stessa manovra 200 metri dopo in via Vestina. Poi, il ladro ha puntato verso la Lungofiume e verso Città Sant’Angelo e qui, con un’altra manovra contromano, ha rischiato di scontrarsi con un’auto in transito: a questo punto, i carabinieri hanno sparato alle gomme della Passat. L’auto è finita contro un muro ma l’albanese è riuscito a uscirne e ha affrontato

i carabinieri con calci e pugni: uno dei carabinieri è rimasto ferito ed è stato medicato in ospedale e dimesso con una prognosi di 5 giorni. Il ladro deve rispondere di furto in abitazione, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: si trova in carcere.

di Pietro Lambertini
da ilcentro.gelocal.it


Una fuga con contromano da brividi! Arrestato dai carabinieri il ladro. (ASAPS)

Venerdì, 29 Aprile 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK