Giovedì 17 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Animali 24/12/2013

Pitoni e daini stipati in gabbie, bloccato traffico di animali esotici

La Polizia Stradale, in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato, ha fermato un camion al casello di Pian del Voglio e recuperato 582 esemplari, che saranno affidati alle cure di due centri del Bolognese. Denunciato il conducente

Bologna – La polizia stradale, in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato, ha stroncato un traffico di animali esotici. Domenica mattina una pattuglia della Sottosezione di Pian del Voglio, in servizio sul tratto appenninico dell'autostrada A1, ha notato transitare un autocarro dotato di ben quattro aeratori installati sul tetto; presumendo che il veicolo potesse essere adibito al trasporto di animali, gli agenti, giunti nelle vicinanze del casello, hanno intimato l'alt al conducente.

 

> FOTO

 

Dal controllo è emerso subito che il mezzo stava trasportando un consistente numero di animali esotici: 582 esemplari di varie specie tra cui 8 pitoni, 2 daini, 2 nandù e 2 alpaca; tutti gli animali erano stipati in gabbie assolutamente non idonee e non conformi alle normative in materie.

Prezioso si è rivelato il contributo fornito dal personale del Cites del Corpo forestale dello Stato, che, insieme ai veterinari dell'Ausl di Bologna e agli agenti della polizia stradale, hanno svolto i necessari ed immediati accertamenti che hanno portato alla denuncia del conducente, il 48enne B.C., originario di Varese, per il reato di maltrattamento di animali.

Tutti gli esemplari sono stati affidati a due centri specializzati dell'area bolognese che ne cureranno la custodia in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria, mentre il veicolo e le gabbie, utilizzati per il trasporto, sono stati posti sotto sequestro probatorio.

 

da ilrestodelcarlino.it

 

 

 

Martedì, 24 Dicembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK