Venerdì 20 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Droga 18/12/2013

Castelbolognese
Guidava con tre tipi di sostanze in corpo e uccise: patteggia 20 mesi

L'incidente era avvenuto nell'aprile del 2012 in via Emilia Levante

RAVENNA – Le analisi successive a quell'incidente mortale avevano rilevato che la donna guidava con tre differenti tipi di sostanze psicotrope in corpo: cocaina, cannabis e benzodiazepine. Per questo davanti al Gip Monica Galassi ha patteggiato un anno e otto mesi di carcere, con pena sospesa e revoca della patente, sia per omicidio colposo che per guida sotto l'effetto di stupefacenti l'impiegata di 44 anni che al km 68+300 di via Emilia Levante a Castelbolognese poco dopo la mezzanotte tra il 9 e il 10 aprile del 2012, invadendo la corsia opposta, aveva causato un frontale nel quale era morto sul colpo il 69enne Luciano Graziani.

Per la donna – nata a Brisighella ma residente a Riolo Terme e difesa dall'avv. Luca Orsini – era già stato aperto un altro procedimento per un presunto omicidio colposo maturato a metà settembre del 2011 sempre sulla strada: si trattava della morte di un 25enne del Ciad investito mentre in bici attraversava via Emilia Levante nei pressi della frazione di Cosina di Faenza. Per questo caso è stata però chiesta archiviazione.

 

da romagnanoi.it


 

Confermiamo. Chi guida  drogato e uccide paga con una pena equivalente a un borseggio: 20 mesi e pena sospesa!
La conducente era stata coinvolta in un precedente incidente mortale. (ASAPS)

 

 



Mercoledì, 18 Dicembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK