Giovedì 12 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Droga 30/10/2013

A Mazzano  Squadra Mobile Brescia e Polizia Stradale Verona Sud
Undici chili di hashish nascosti nella portiera e nel piedaterre

Arrestato un marocchino di 37 anni con precedenti per droga
Foto Blaco - Archivio Asaps

Una doppia abitazione per un marocchino di 37 anni che a Mazzano aveva il suo deposito di droga, in un appartamento nello stesso stabile in cui abitava. L’uomo è stato arrestato dagli investigatori della squadra Mobile, dopo essere stato controllato in autostrada nella zona del Garda dalla polizia stradale di Verona Sud. Sabato gli agenti della Stradale lo hanno fermato e controllato per i suoi precedenti (nel 2007 era già stato trovato in possesso di droga). Il primissimo controllo dell’auto ha dato esito negativo, ma l’impiego di un’unità cinofila ha permesso di trovare un chilo di hashish nascosto nell’intercapedine di una portiera.

A questo punto la stradale ha allertato la squadra Mobile bresciana che ha effettuato anche una perquisizione domiciliare. Nella casa di Mazzano non è stato trovato nulla di illegale, ma nel mazzo di chiavi ce ne era una che non apriva alcuna porta. Il 37enne ha dovuto ammettere che la chiave era di un appartamento che aveva in uso nello stesso stabile: in questa seconda abitazione gli investigatori della squadra Mobile hanno trovato undici chili di hashish e 300 grammi di cocaina purissima. In casa anche 4.400 euro e un altro migliaio di banconote visibilmente false. Il marocchino è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio ed è pure indagato per contraffazione di monete.

 

da corriere.it

Mercoledì, 30 Ottobre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK