Mercoledì 25 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie dall’Ue 21/06/2013

Venezia
Folle fuga in autostrada per 100 km. Il conducente ubriaco e senza patente viene fermato dopo un "professionale" blocco con speronamento della macchina della Stradale
Nessun ferito e pericolo sventato

(ASAPS) Un inseguimento come quelli che si vedono nei migliori film d'azione, solo che stavolta è tutto vero. E' circa l'una di notte del 19 giugno scorso e alla Polizia Stradale di Treviso Nord arriva la segnalazione di un inseguimento in atto sulla A27, dove una Fiat Strada è inseguita da una Gazzella dell’Arma. Una fuga iniziata a Belluno città. Immediatamente una pattuglia della Sottosezione Autostradale blocca lo svincolo del casello di Treviso Nord per cercare di fermare l'automobilista in fuga che, visti gli uomini in divisa, ha proseguito la sua folle corsa a 170 km/h in direzione Venezia. A quel punto la pattuglia della Stradale ha cercato di bloccare la vettura, superandola dalla corsia di emergenza, per poi “chiudere” la carreggiata posizionando l'auto di servizio di traverso. In questo modo il fuggiasco sarebbe stato costretto a uscire al casello di Treviso Sud dove, preventivamente, erano stati chiusi i passaggi Telepass. Tentativo, però, fallito!

 

La corsa dell’inseguito, infatti, è proseguita fino alla barriera di Venezia Nord dove, dopo un centinaio di chilometri di fuga, la Polizia Stradale è riuscita a bloccarlo definitivamente stringendo il conducente dell’auto contro il new jersey di cemento.
Un'operazione condotta con grande professionalità dagli uomini della Polizia Stradale che ha permesso di bloccare  il fuggitivo senza che sorgessero conseguenze per gli altri utenti della strada.
Il conducente della Fiat Strada, P.G., 44enne pordenonese, è risultato privo di patente perché già sospesa per analoghe infrazioni. Si trovava al volante con un valore alcolemico di 1,44 g/l. (ASAPS)

 

 

Venerdì, 21 Giugno 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK