Sabato 22 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/04/2013

Addio bollettini, le multe si pagano con carta di credito. Attivo il nuovo servizio presso gli uffici della polstrada
Saranno installati anche terminali pos 'mobili' sulle auto in servizio in autostrada utilizzabili però solo per i conducenti di auto immatricolate all'estero

Foto di repertorio dalla rete

Da oggi presso tutti gli uffici della Polizia stradale della Toscana è possibile corrispondere con maggiore facilità quanto dovuto per le infrazioni contestate.

Infatti, presso tutte le Sezioni, le Sottosezioni e i Distaccamenti della Polizia Stradale sono presenti terminali P.O.S. (point of sale), abilitati sia alle operazioni Bancomat sia a quelle con carta di credito.
Al momento il servizio è operativo durante le ore di apertura al pubblico degli uffici e solo per i verbali redatti da personale della Polizia Stradale della provincia (ad esempio, per i verbali riportanti l’intestazione della Polizia Stradale di Firenze, il pagamento sarà possibile solo presso la Sezione di Firenze o presso la Sottosezione Firenze Nord o presso il Distaccamento di Empoli).


Prossimamente si procederà ad aumentare l’utilizzabilità di questo strumento anche oltre l’orario d’ufficio; in un prossimo futuro, inoltre, sarà possibile invece pagare qualsiasi verbale della Polizia Stradale presso un qualunque ufficio della Specialità.

 

Accanto ai terminali “fissi”, sono state dotate di P.O.S. “mobili” anche le pattuglie autostradali per il pronto utilizzo su strada. Questo tipo di terminali, però, può essere utilizzato soltanto per il pagamento delle sanzioni relative ad infrazioni commesse da conducenti di veicoli immatricolati all’estero – per queste categorie di utenti, il “Codice della Strada” prevede, all’art. 207, l’obbligo del pagamento immediato o il versamento di una cauzione – e per i responsabili delle violazioni per le quali è obbligatorio provvedere al pagamento immediato pena l’applicazione del fermo amministrativo del veicolo (sovraccarico, mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, ecc…).

 

L’innovativo sistema di pagamento risulta certamente degno di nota, inscrivendosi nell’ambito di quelle iniziative volte a “dematerializzare” la moneta contante, semplificando e rendendo più efficiente, in generale, la macchina amministrativa.
Gli utenti della strada possono così evitare di compilare il canonico modellino di conto corrente e di ricorrere al denaro contante, godendo invece di una procedura di estinzione della sanzione più semplice e rapida.
 

 

da gonews.it

Martedì, 30 Aprile 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK