Venerdì 02 Dicembre 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 24/01/2013

Incidenti stradali
Obesi a rischio

Uno studio della University of West Virginia spiega che queste persone hanno molte più probabilità di morire nei sinistri

Le persone obese hanno molta più probabilità di morire in incidenti automobilistici, rispetto agli autisti con peso normale. A dirlo uno studio della University of West Virginia pubblicato sulla rivista British Medical Journal. I ricercatori hanno usato dati provenienti dallo US Fatality Analysis Reporting System, relativi al periodo 1996-2008. Durante questo arco di tempo, al sistema sono stati forniti dettagli relativi a 57.491 collisioni nel traffico stradale.

Quasi la metà dei guidatori (46 per cento) coinvolti nei 3403 casi selezionati, erano di peso normale, uno su tre era sovrappeso e circa uno su cinque (18 per cento) era obeso. Inoltre, due terzi erano maschi e un terzo aveva età compresa fra 16 e 24 anni. Gli obesi di livello I, secondo gli standard Oms, avevano una probabilità di morie del 21 per cento superiore; percentuale che saliva al 51 per cento per gli obesi di livello II e, infine, che toccava l'80 per cento in più per gli obesi di livello III. Scremando i dati in base al genere sessuale, le donne obese erano quelle con il rischio più alto. Secondo gli scienziati, i designer di auto del futuro potrebbero tener conto di queste statistiche per realizzare veicoli che aumentino la sicurezza in caso di guidatori obesi.

 

da repubblica.it/motori

Giovedì, 24 Gennaio 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK