Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/11/2005

Brescia - INSTALLATI DALLA PROVINCIA GLI ATTENUATORI “PROMBS”: FASCERANNO I GUARDRAIL COME GUANTONI PER UN PUGILE E SALVERANNO I MOTOCICLISTI DALLE SCIVOLATE KILLER

Brescia
INSTALLATI DALLA PROVINCIA GLI ATTENUATORI “PROMBS”: FASCERANNO I GUARDRAIL COME GUANTONI PER UN PUGILE E SALVERANNO I MOTOCICLISTI DALLE SCIVOLATE KILLER.


(ASAPS) BRESCIA – Sembrava l’uovo di colombo, ma nonostante tante sperimentazioni avvenute con successo all’estero (Spagna) il sistema stenta a decollare. Insomma, se moltissime cause di lesione e morte per i motociclisti (o ciclisti) sono proprio le lame dei guardrail, perché non fasciarle? A Brescia, ma la notizia non ha avuto purtroppo un risalto nazionale, il presidente della provincia Alberto Cavalli e l’assessore ai Lavori pubblici Mauro Parolini, hanno inaugurato il 21 novembre scorso i primi attenuatori d’urto PROMBS, installati sulla battutissima strada S.P. 237, la famigerata “Del Caffaro” tra Caino e Colle di Sant’Eusebio. Il sistema, che vede la provincia di Brescia tra i suoi ideatori, diminuirebbe gli effetti dell’impatto con il guard-rail da parte di motociclisti e ciclisti in caso di caduta. La strada che ha beneficiato della cura, è una delle più battute dai motociclisti della zona, ricca com’è di appetitose curve e di sinuosi tornanti. Ci sono voluti 2 anni di ricerche e di sperimentazioni, soprattutto sui materiali da parte della società Silverplast che insieme alla provincia ha investito una somma tutto sommato modesta: 134mila euro. Alla progettazione ha partecipato anche la facoltà di ingegneria dell’Università statale di Brescia (che ha sperimentato in laboratorio il prototipo). Sembra che il sistema sarà presto esteso alle strade del circondario. Noi, nei prossimi giorni, cercheremo di saperne di più. (ASAPS).

 

 

Martedì, 29 Novembre 2005
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK