Mercoledì 17 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 17/01/2012

Dongo (CO)
Un carabiniere della caserma locale investito a un posto di controllo
90 giorno la prognosi

Foto Blaco - archivio Asaps

(ASAPS) Il giorno di Santo Stefano, durante un normale controllo stradale, una pattuglia dei Carabinieri della caserma di Dongo (CO) è incappata in un episodio che poteva avere conseguenze ancora più gravi.
Teatro della vicenda la statale Regina dove, verso le ore 18, una macchina che stava accostandosi al ciglio della strada viene sorpassata da un veicolo condotto da due giovani che, evidentemente, non si sono accorti della presenza della pattuglia.
Uno dei militari si sporge per intimare l’alt, ma la macchina sfreccia imperterrita investendo e colpendo il carabiniere di 43 anni con lo specchietto retrovisore. L’urto violento provoca la frattura  scomposta del perone della gamba ma l’autista, come spesso accade, non si ferma.
Solo dopo un po’ di tempo il ragazzo che era alla guida della Golf si avvicina a piedi al militare ferito spiegando di non averlo visto e neppure di essersi accorto di averlo investito.
Il militare è stato immediatamente soccorso e trasportato al vicino ospedale di Gravedona dove hanno proceduto con le cure del caso: la prognosi è di 90 giorni.
Il Pubblico Ministero di turno in Procura ha disposto la denuncia e il sequestro della vettura.
Poteva davvero andare peggio al giovane carabiniere in forza alla caserma di Dongo.
Episodi come questo ne accadono in continuazione sulle nostre strade e, come si evince dai numeri del nostro osservatorio, i più colpiti sono gli appartenenti all’arma dei Carabinieri che hanno già contato 4 vittime per incidenti in servizio nel 2011. Il costo più elevato fra le forze di polizia. (ASAPS)

 

 


 

Martedì, 17 Gennaio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK