Domenica 21 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
NO 150/H 19/04/2004

Polemica sui limiti in A1 Ai 150 orari tanti rischi e 110 secondi di risparmio

Da" La Gazzetta di Modena"

Polemica sui limiti in A1
Ai 150 orari tanti rischi e 110 secondi di risparmio

Andare ai 150 orari sualcuni tratti autostradli: per arrivare prima a casa, in ufficio, in spiaggia? C’è chi ha fatto due conti in proposito. Giordano Biserni presidente dell’Asaps, Associazione amici della polizia stradale, spiega: «Teniamo conto che i tratti individuati per il possibile aumento del limite ammontano a circa 500 km su una rete di 6.400, cioè meno del 10%. Per altro si tratterà quasi sempre di segmenti inferiori ai venti chilometri. Insomma veri coriandoli nel percorso autostradale di centinaia di chilometri, che questi improvvisi e brevi sbalzi di velocità renderanno ancora più pericoloso. Prendiamo un percorso tipo delle vacanze: Milano-Rimini, con il tratto iniziale della A1 e quello successivo della A14, totale km 340 circa. Ebbene i tratti interessati saranno due: Modena Nord - Modena Sud di km 13,1 sulla A1 e Faenza - Forlì sulla A14, km 17,2. Insomma calcolando di percorrere i due tratti alla velocità di 150 anziché 130, si guadagneranno rispettivamente 48 secondi nel tratto della A1 e 62 secondi nel tratto della A14, per totale di un minuto e 50 secondi. Per quel minuto e 50 secondi guadagnati, si moltiplicherà di molto il rischio. I 150 non sono solo pericolosi, ma in tratti così brevi, con andature a fisarmonica, anche inutili».

Lunedì, 19 Aprile 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK