Mercoledì 22 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 07/12/2011

Napoli
Arrestato pluripregiudicato dedito alle rapine in danno di automobilisti

Operazione della Squadra PG del Compartimento Polizia Stradale per la Campania e il Molise

(ASAPS) Il primo dicembre un automobilista transita sulla SS162 e nota una macchina che esce di strada e urta il guard rail.
Si ferma per prestare soccorso: a bordo un uomo ferito e una donna; cerca di rintracciare telefonicamente un mezzo di soccorso e, nel frattempo, l’uomo estrae una pistola e intima al soccorritore di consegnarli la macchina e scappa a tutta velocità.
Questo è il racconto dell’automobilista alla Squadra PG che ha iniziato immediatamente intense indagini che si protraggono per le giornate successive fino ad arrivare, il giorno 3, all’arresto del pluripregiudicato G.B., di anni 45, già autore di numerose rapine ai danni di automobilisti.
A bordo della C3 coinvolta nell’incidente, risultata poi anch’essa frutto di una rapina effettuata a Napoli, il G.B., con la complicità di una donna non ancora identificata, aveva tentato una rapina ai danni di una automobilista alla quale aveva infranto il vetro laterale tentando, peraltro senza riuscirci, di impossessarsi della borsa con i valori e gli effetti personali.
Non contenta la coppia di malviventi si è diretta presso una stazione di servizio e, sotto la minaccia di un’arma da fuoco, si è fatta consegnare 200 euro dal gestore.
Poi ancora la fuga ma questa volta la velocità e un guard-rail hanno rallentato la corsa.
Le intense indagini della squadra di PG, come dicevamo, hanno permesso di identificare il pregiudicato che, accortosi di essere braccato, ha tentato inutilmente la fuga a piedi ma è stato immediatamente bloccato e assicurato alla giustizia.
Una operazione ben strutturata e frutto sia di capacità investigative che di presenza sulla strada: la prima forse dono innato, la seconda ormai vittima di continui tagli. (ASAPS)

 

 


 

Mercoledì, 07 Dicembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK