Venerdì 31 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 01/12/2011

CALENDARIO 2012
I Carabinieri tra patria e lealta'
Il comandante generale Gallitelli: 'Arma istituzione e punto riferimento'

ROMA - ''Noi non vi vogliamo sorprendere: l'Arma e' un'istituzione e un punto di riferimento che deve rimanere salda nei suoi valori''. Con queste parole il comandante generale dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, ha presentato il Calendario storico 2012, un'istituzione nell'istituzione che quest'anno e' alla 79esima edizione con una tiratura di oltre un milione e trecentomila copie, di cui 8mila in quattro lingue (inglese, francese, spagnolo e tedesco).

L'edizione 2012 del Calendario prosegue il percorso storico iniziato l'anno scorso, ripercorrendo i momenti piu' significativi dei 'secondi' 50 anni dell'Arma: un percorso che si snoda attraverso il richiamo ai valori semplici e ai gesti quotidiani degli appartenenti al Corpo fino a centrarsi sulla figura del Comandante di stazione, da sempre figura di riconoscimento per le comunita' accanto a quella del Sindaco, del parroco e del farmacista.

E non e' un caso che quest'anno l'Arma ha voluto sul palco della Scuola ufficiali, accanto al generale Gallitelli, l'ordinario militare monsignor Vincenzo Pelvi, il presidente dell'ordine dei farmacisti di Roma Emilio Croce e i sindaci di Pastrengo, Fiesole e Fiumicino, tre paesi che hanno segnato un passaggio importante nella storia dei Carabinieri. A Pastrengo infatti, nel 1848, vi fu la famosa carica dei reparti a cavallo per salvare la vita al re Carlo Alberto di Savoia spintosi troppo vicino alle linee austriache; a Fiumicino, nel settembre del 1943, il vice brigadiere Salvo d'Acquisto si sacrifico' consegnandosi ai nazisti per salvare 21 cittadini; a Fiesole nel 1944, infine, stessa scelta fu fatta da carabinieri che si arresero ai tedeschi per evitare la fucilazione a dieci cittadini.

''La funzione a cui teniamo di piu' - ha spiegato Gallitelli - e' quella di custode dei valori. Noi siamo l'Arma degli italiani, pronti a rispondere quotidianamente alle aspettative dei cittadini e legati alla nostra patria. In momenti di incertezze e smarrimenti, e questi giorni ne portano tante, tutti hanno bisogno di punti di riferimento. E i Carabinieri puntano ad esserlo ogni giorno''. Nel corso della cerimonia e' stato anche premiato il campione di slittino Armin Zoggler, promosso maresciallo per meriti sportivi, e l'amazzone Valentina Truppa, campionessa italiana di dressage.

 

da Ansa.it

 

Giovedì, 01 Dicembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK