Sabato 02 Marzo 2024
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 24/05/2010

Il quesito del giorno - Un autobus di p.c. inferiore a 8 t. ha l’obbligo di riportare posteriormente e velocità massime consentite in autostrada e fuori centro abitato?

Gentile redazione, un autobus di massa superiore a T 3,5 ma inferiore a T 8,0 (3,5 < massa < 8,0) è tenuto ad avere i dischi posteriori di indicazione della velocità massima? Se si, con indicanti quali velocità? Inoltre, se strutturalmente ha una velocità massima inferiore a 100km/h, è obbligato a esporre quanti e quali dischi?
Grazie dell’attenzione.

email-Udine

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che ai sensi dell’art. 142, comma 3, lettera f), C.d.S. gli autobus di massa complessiva a pieno carico superiore a 8 t non possono superare la velocità di 80 km/h fuori dal centro abitato e 100 km/h sulle autostrade. Solamente questa tipologia di veicoli deve avere i dischi indicanti i limiti massimi di velocità. Se l’autobus è inferiore alle 8 t. non vige tale obbligo. (ASAPS) 

Lunedì, 24 Maggio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK