Lunedì 26 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 08/02/2010

Il quesito del giorno - Risponde della violazione di cui all’art. 116, comma 5, il conducente che sulla CQC riporta un numero di patente diversa da quella posseduta?

Il quesito è il seguente: Sulla carta di qualificazione del conducente (CQC) è indicato il numero di patente del possessore. In caso di duplicato o estensione della patente di guida, la normativa vigente, obbliga al conducente di richiedere il rilascio di un nuovo CQC. In caso ciò non venisse fatto, in un controllo di Polizia, troviamo un cqc con un numero di patente diverso da quello indicato sul CQC, qul è la sanzione d’applicare? Si deve considerare non valido il CQC e applicare il 116/15° C.d.S.? Grazie e distinti saluti  

email-Margione (Lu)  

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si ritiene non corretto applicare al caso di specie la sanzione prevista dall’art. 116, comma 15 del Codice della Strada.
Per la mancanza rappresentata si è in attesa di una determinazione ministeriale che ad oggi non è ancora giunta. (ASAPS)

Lunedì, 08 Febbraio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK