Lunedì 28 Novembre 2022
area riservata
ASAPS.it su

Belgio, studio sul tasso di rispetto dell’obbligo di mettere la cintura Non male, ma peggio di Francia, Paesi Bassi e Regno Unito

In autostrada la allacciano quasi tutti ma in città si è ancora lontani
 

Foto realizzata da Volvo e tratta dalla rete

(ASAPS) BRUXELLES, 27 dicembre 2010 – L’85,7 % dei belgi (conducenti e passeggeri anteriori) allacciano regolarmente la cintura di sicurezza. Lo rivela uno studio dell’IBSR, l’Istituto belga per la Sicurezza Stradale, pubblicato recentemente sulla rivista Via Secura, organo ufficiale dell’ente. Si tratta di una percentuale che gli studiosi stimano in aumento ma che resta, al momento, inferiore a quella si Francia, Paesi Bassi o Regno Unito, dove il tasso di porto della cintura supera il 95%. Dal 2003, però, i passi in avanti sono stati molti: in quell’anno iniziò la raccolta di dati relativi al rispetto di tale importantissima misura di sicurezza e da allora l’utilizzo delle cinture da parte dei conducenti è aumentato del 33,1%, mentre per i passeggeri anteriori del 20,5%. Le donne sono più lige al dovere: nel 2010 l’89,9% delle conducenti rosa le allaccia puntualmente prima di mettersi alla guida, mentre il sesso forte (se così lo si può ancora definire) non va oltre l’83,4%. Le indagini dell’IBSR attestano che, con l’alzarsi della velocità si alza anche la propensione all’uso della cintura. Sulle autostrade, dove vige il limite di 120 km/h, il 90,1% dei conducenti è regolarmente allacciato, mentre su quelle per le quali la limitazione massima è di 30 all’ora solo il 75% di chi si trova al volante rispetta questa norma. “Evidentemente – dicono all’IBSR – si tratta di utenti che ignorano che, senza cinture, il rischio di decesso esiste già in caso di impatto oltre i 20 orari”. La regione belga che evidenzia i peggiori risultati è quella della capitale, Bruxelles (76,4%).  I più bravi sono invece i cittadini delle Fiandre (88,2%), seguiti dalla Vallonia (82,8%). (ASAPS)

 

Lunedì, 27 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK