Lunedì 20 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su

Ciriè (Torino) - Trovato ubriaco alla guida, condannato a fare il netturbino

Foto Coraggio-archivio Asaps

(ASAPS), 20 dicembre 2010 - Un anno fa era stato sorpreso dai Carabinieri ubriaco alla guida della sua auto mentre, di notte, tornava da una concerto. Per l’uomo era scattata la sospensione della patente, il blocco e confisca della macchina e, come da prassi, una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Il Giudice del Tribunale di Ciriè Giuseppe Mariano lo ha condannato a svolgere, a partire dal prossimo gennaio, 200 ore di lavoro di pubblica utilità. La pena detentiva e l’ammenda, tre mesi di carcere e 2mila e 400 euro di multa, sono stati convertiti in 29 giorni di impiego a paga zero, con un’assicurazione privata per coprire rischi e incidenti. L’uomo farà lo stradino-giardiniere-addetto al cimitero per il comune di Giaveno nel torinese, in applicazione di una convenzione ad hoc.
Infatti in base alle modifiche apportate in luglio al nuovo Codice della Strada chi viene sorpreso alla guida di un veicolo in stato d’ebbrezza  ha la possibilità di vedersi tradurre le pene tradizionali, in attività gratuite a favore della collettività nel caso in non abbia causato vittime o conseguenze a terzi. Alle fine dei 29 giorni di lavoro utile, sempre che l’esperienza venga valutata positivamente e non ci siano sgarri, il reato sarà dichiarato estinto. Il condannato, ripresa intanto la patente, si vedrà anche restituire la macchina, con la revoca della confisca. Soddisfazione è stata espressa da parte del legale del uomo che ha ringraziato il giudice e il comune per la disponibilità dimostrata.
Certo è che l’amministrazione comunale ha guadagnato un operatore ecologico gratis per un mese, meno certo è che ci abbia guadagnato anche la sicurezza stradale. (ASAPS)

 

Lunedì, 20 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK