Domenica 23 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su
Salvataggi 13/01/2010

Agente della Stradale salva una ragazza con la cintura dei pantaloni
La giovane era rimasta ferita in un incidente ed aveva una ferita all’arteria femorale

Il soccorso le ha salvato la vita ma in ospedale le è stata poi amputata la gamba
La lettera di ringraziamento dei genitori al poliziotto
  (Asaps) Una storia che non ha avuto tantissimo risalto, ma che rende orgogliosi quelli che portano una divisa. Perché un intervento celere sulla strada, non per sanzionare ma per soccorrere, salvando una vita anche se con consguenze gravi, fa piacere. Parliamo dell’agente che ha salvato una ragazza di 19 anni che, dopo essere caduta dallo scooter, per la rottura dell’arteria ha cominciato a perdere molto sangue. Vedendola a terra, l’uomo, un poliziotto fuori dal servizio, ha preso una cintura e gliel’ha stretta all’inguine, fermando l’emorragia. E’ successo nei giorni scorsi (ma si è saputo da poco), sulla via Livornese, in località La Vettola, a Pisa. La ragazza è sopravvissuta, ma i medici dell’Ospedale Santa Chiara di Pisa, dopo una serie di interventi, hanno dovuto purtroppo amputarle la gamba. A raccontare la storia, secondo quanto riferisce il quotidiano Il Tirreno, sono stati i genitori della ragazza, che hanno scritto una lettera di ringraziamento al comandante della Polstrada di Pisa, Daniela Giuffrè.  "Ho parlato con l’agente - ha spiegato Daniela Giuffrè - chiedendogli perché non avesse raccontato nulla neppure ai colleghi. Lui mi ha risposto che aveva fatto solo il suo dovere". Nell’incidente la ragazza aveva riportato fratture scomposte alla gamba e la rottura dell’arteria femorale.  In quel momento, il poliziotto, che lavora nella Stradale, era in casa. Sentendo il rumore dello scooter che sbatteva per terra, è uscito, vedendo la ragazza ferita. A quel punto, ha chiamato il 118 ed è rientrato in casa per prendere una cintura e soccorrere la ragazza. Una prontezza di riflessi che si è rivelata decisiva per la vita della giovane.
Non conosciamo il nome di quell’agente, ma ci congratuliamo per la tempestività e la competenza. (Asaps)
Mercoledì, 13 Gennaio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK