Venerdì 19 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 02/12/2010

Mantova - Sicurezza stradale, pubblicato il nuovo rapporto Strade Pericolose 2010 sull’incidentalità registrata nella Provincia nell’anno 2009

 



(ASAPS), 2 dicembre 2010 - Anche quest’anno la Provincia di Mantova, grazie al lavoro dell’Ufficio Sicurezza Stradale e Mobilità Sostenibile, ha pubblicato il nuovo rapporto Strade Pericolose 2010, sull’incidentalità stradale nel territorio mantovano. La relazione contiene un quadro particolareggiato del fenomeno incidentale in provincia di Mantova nell’anno 2009, un focus dedicato ai conducenti over 65 nel triennio 2007-2009 e un’analisi dei punti più pericolosi della rete viaria provinciale. Il 2009 è stato l’anno che ha registrato la più bassa mortalità dell’ultimo decennio, infatti dal 2001, le vittime sono calate del 48%. Dei 46 morti dello scorso anno, dodici erano giovani al di sotto dei 30 anni, undici over 65 e ventitre di età compresa fra i 30 ed i 65 anni. Diminuiti del 14% rispetto all’anno 2001 anche i feriti. L’obiettivo principale stabilito in ambito europeo (calo del 50% dei morti a fine anno 2010) è stato raggiunto, al momento, solo sulle strade di competenza provinciale, che hanno registrato nel decennio un calo delle vittime pari al 56%. Dai dati pubblicati si evince infatti che il numero più elevato di decessi nel 2009, si è registrato sulle strade provinciali non ex-statali (24 vittime),le strade comunali,(14) e le strade provinciali ex-statali (8).
In termini di costo sociale le strade provinciali della rete secondaria concentrano il 38% del costo totale, le strade comunali il 37%, le strade provinciali della rete primaria il 24% e la strada statale 12 “Abetone Brennero” l’1%. Tra le tipologie di sinistro più frequenti è risultata essere al primo posto quella dello scontro frontale laterale (37% dei casi), seguita dalla fuoriuscita di veicolo (17%), tamponamento (16%), scontro laterale (11%), investimento di pedone (5%) e scontro frontale (5%). La Provincia di Mantova già da anni è impegnata sul fronte della sicurezza stradale con il monitoraggio costante dell’incidentalità eseguito dall’Ufficio stesso grazie ad un protocollo d’intesa con Istat e, dal 2010, grazie ad un accordo con la Regione Lombardia. (ASAPS)

 

Giovedì, 02 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK