Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 01/12/2010

Attraversamenti pedonali ancora insicuri in Europa

Lo studio ACI-Eurotest ne boccia 50 su 270
Migliora l’Italia nello scenario internazionale: a Firenze e Torino promossi 2 attraversamenti su 3
Gelpi: “Serve una strutturata politica comunitaria per la sicurezza dei pedoni”
 



“Serve una strutturata politica comunitaria per la sicurezza dei pedoni: in Europa si contano ogni anno più di 8mila vittime, soprattutto in ambito urbano. In Italia il numero dei pedoni deceduti (667) è aumentato del 3%, malgrado la diminuzione complessiva degli incidenti (-1,6%) e dei morti (-10,3%) sulle strade italiane nel 2009 rispetto all’anno precedente”. Lo dichiara il presidente dell’ACI e vice presidente della FIA - Federazione Internazionale dell’Automobile, Enrico Gelpi, illustrando i risultati dell’ultimo test EPCA (European Pedestrian Crossing Assessment) condotto dall’ACI e dagli altri Automobile Club internazionali in 18 città europee.
 
L’indagine evidenzia una grave carenza infrastrutturale a svantaggio degli utenti più deboli della strada: 50 attraversamenti su 270 non hanno superato il test ottenendo un giudizio “insoddisfacente” o “scarso”. Il 48,8% del campione è stato valutato positivamente: 8 attraversamenti sono stati giudicati “ottimi”, 122 “buoni” e 90 hanno ottenuto una valutazione “sufficiente”.
 
Rispetto al passato è aumentato il numero dei bocciati: 1 su 5,4 nel 2010 contro 1 su 6 nel 2009 e 1 su 8 nel 2008. L’Italia ha ridotto il gap che la divide dal resto d’Europa: lo scorso anno il peggiore dei 310 attraversamenti testati era a Milano, e Napoli risultava l’unica città bocciata in tutte le strisce pedonali prese in esame.
 
Quest’anno sono state analizzate le città di Firenze e Torino. Dei 30 attraversamenti testati, 2 su 3 sono risultati “buoni”, 4 “insufficienti” (1 a Torino e 3 a Firenze) e 6 “accettabili”. Non è stata raggiunta l’eccellenza per problemi di accessibilità (gradini e mancanza di rampe per i disabili), oltre che per la presenza di veicoli in sosta in prossimità delle strisce. Tra i punti di forza, l’ottima visibilità notturna e il buono stato di conservazione della segnaletica orizzontale.
 
A Firenze in piazza Beccaria il migliore attraversamento italiano, 22° nella graduatoria europea. Nel capoluogo toscano 8 attraversamenti sui 15 testati sono stati giudicati “buoni”, 4 hanno raggiunto la sufficienza e solo 3 sono risultati “insufficienti”.
Anche Torino supera l’esame, raggiungendo il terzo posto complessivo nel confronto con le altre città europee: 12 attraversamenti sono risultati “buoni”, 2 “accettabili” ed 1 solo “insufficiente”.
 
Il peggior attraversamento del test EPCA 2010 è a Lugano; il migliore a Bruxelles. Tra le 18 città esaminate la prima è risultata Lussemburgo, seguita da Innsbruck e Torino.
 
Lo studio integrale ACI-Eurotest è disponibile su www.aci.it

 

 

Mercoledì, 01 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK