Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 26/11/2010

Chieti - Ladri d’auto investono poliziotto

Dopo aver rubato una Mercedes a Isernia i malviventi forzano un posto di blocco

Foto Coraggio - archivio Asaps

Avevano rubato un’auto a Isernia. La stavano portando nel Pescarese, ma in autostrada hanno trovato la polizia. Anziché fermarsi, i ladri hanno tentato di investire un poliziotto. L’episodio si è verificato l’altra notte, nei paraggi dell’area di servizio Brecciarola, sulla A25. Ha rischiato la vita un agente della polizia autostradale. Il conducente di una Mercedes di grossa cilindrata, di colore nero, ha forzato il posto di blocco. Ha cercato di investire il poliziotto. Ma quest’ultimo, con un’eccezionale prontezza di riflessi, ha evitato l’impatto contro l’auto lanciata a velocità folle. Subito dopo gli agenti di pattuglia si sono messi all’inseguimento dell’autovettura. Dopo una manciata di minuti la berlina è stata individuata. Era ferma sulla carreggiata opposta, creando pericolo per il transito veicolare. Gli occupanti nel frattempo avevano fatto perdere le loro tracce dileguandosi nelle campagne circostanti. Dalle verifiche predisposte dal dirigente della sezione di Chieti della Polizia stradale, Fabio Santone, si è appreso che la Mercedes era stata rubata poche ore prima in provincia di Isernia. L’auto è stata passata al setaccio, nella speranza che i ladri abbiano lasciato tracce che consentano di identificarli. Nelle prossime ore la Mercedes sarà restituita al legittimo proprietario. Prosegfue, dunque, l’ondata di furti nell’Isernino. Lo scorso week end sono state svaligiate due villette a Pozzilli e Roccaravindola. Qualche giorno prima furti si erano verificati anche a Frosolone. Furono rubate anche due auto (una delle due è stata recuperata). Pochi giorni prima un tentativo di furto in un bar di Macchia d’Isernia (sulla statale 85) era stato invece sventato dalla Volante, allertata da un cittadino.
 
da Il Quotidiano del Molise

 

Venerdì, 26 Novembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK