Martedì 11 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 17/07/2010

Maxi moto nel mirino
Raid Polizia sulla Futa

In un solo week end 250 controlli e 77 multesanzioni. Ampio il ventaglio delle infrazioni: targa inclinata, modifica delle caratteristiche costruttive, mancanza di documenti, inosservanza delle condizioni di sicurezza per il sorpasso, rumore oltre il limite...

foto da Repubblica

Fine settimana di controlli, coordinati dalla Prefettura di Bologna, sulla strada provinciale della Futa per prevenire e reprimere eventuali condotte di guida pericolose, in particolare nei confronti di quegli utenti che alla guida di moto di grossa cilindrata la percorrono nei weekend con comportamenti contrari alle norme del codice della strada. I controlli - programmati in un incontro in Prefettura d’intesa con Provincia, Amministrazioni Comunali di Loiano, Monghidoro, Monzuno e Pianoro - sono stati condotti da Polizia Stradale, Carabinieri e Polizie Municipali, con l’ausilio di funzionari della Motorizzazione Civile per la verifica della regolarità tecnica dei motocicli.
Nel primo weekend di controlli, che sulla Futa proseguiranno anche nei prossimi fine settimana, sono stati fatti 250 controlli e sono state elevate 77 sanzioni. Ampio il ventaglio delle infrazioni: targa inclinata, modifica delle caratteristiche costruttive, mancanza di documenti, inosservanza delle condizioni di sicurezza per il sorpasso, mancata revisione, rumore oltre il limite, mancato uso luci, dispositivi alterati o non funzionanti.
L’alto numero di violazioni - commenta la Prefettura - "dà la misura di un comportamento spesso non rispettoso del Codice della Strada, e pertanto dell’esigenza di continuare il monitoraggio sulla Provinciale della Futa". Il Prefetto Angelo Tranfaglia, che ha espresso soddisfazione "per l’efficace coordinamento dimostrato da tutti gli attori coinvolti nell’ iniziativa di controllo", richiama automobilisti e motociclisti “a una condotta di guida responsabile, prudente e conforme alla legge, e più in generale a comportamenti tali da garantire la propria e l’altrui incolumità".

 

Da Repubblica

Sabato, 17 Luglio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK