Sabato 02 Marzo 2024
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 20/10/2010

Il quesito del giorno - Autotrasportatore polacco dipendente di una ditta italiana deve avere obbligatoriamente la CQC italiana?

Carissimi amici dell’Asaps vi disturbo per un problema al mio reparto. Un cittadino polacco dipendente di una ditta di autotrasporto italiana deve avere la CQC italiana o può guidare con quella conseguito in Polonia?
Grazie per la risposta

email- Sant’Antonino di Susa (To)

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che il Ministero dell’Interno con circolare n. 300/A/14699/09/108/13/7 del 18 novembre 2009  ha precisato che, fino al pronunciamento del parere della Commissione europea, per i conducenti comunitari alle dipendenze di imprese italiane, almeno per il momento, non è previsto l’obbligo di chiedere il rilascio della C.Q.C. da parte dei conducenti titolari di patente di cat. C o CE  rilasciata prima del 09.09.2009. Nelle more, si ritiene perciò necessario valutare l’opportunità di non procedere all’applicazione delle eventuali sanzioni a carico dei predetti conducenti comunitari che non sono provvisti della C.Q.C..
Nel caso di cui trattasi, il conducente è munito di C.Q.C. rilasciata dalla  Polonia e pertanto valida anche per la circolazione nel territorio dello Stato italiano. (ASAPS)

Mercoledì, 20 Ottobre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK