Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 28/05/2007

Pedoni: spesso vittime senza colpa - L’upi pubblica il "Dossier di sicurezza Traffico pedonale"

 



I pedoni sono gli utenti della strada più vulnerabili. Sulle strade svizzere, in media 800 pedoni subiscono una lesione grave e 100 una mortale. Quasi un quarto delle vittime sono bambini. Un dato particolarmente insoddisfacente. Con il "Dossier di sicurezza Traffico pedonale", l’Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni upi ha ora pubblicato un’analisi scientifica della sinistrosità. Il dossier presenta i fattori di rischio e le misure concrete per incrementare la sicurezza. È ora di dare scaccomatto agli incidenti con pedone.

900 dei circa 2700 pedoni investiti ogni anno riportano lesioni gravi o persino mortali: in oltre la metà dei casi senza averne colpa. Le vittime sono particolarmente spesso gli anziani che riportano anche soventemente ferite gravi. Il 35% circa dei pedoni con lesioni gravi e morti ha più di 64 anni. Ma anche i bambini sono coinvolti in misura superiore alla media in un incidente con pedone (il 23% dei feriti gravi e morti). Resta pertanto importantissimo sensibilizzarli e continuare - in particolare - con l’educazione stradale ed estenderla a tutti i livelli scolastici.

La cosa tuttavia non finisce quì. Per proteggere gli utenti della strada più vulnerabili, bisogna in primo luogo intervenire sull’infrastruttura e sul traffico motorizzato. Alcuni esempi.

  • Adeguare l’infrastruttura: spesso, la pianificazione dei trasporti tiene conto solo poco dei bisogni del pedone. Per poter camminare in sicurezza sulle strade, l’abitato necessita di una pianificazione olistica comprendente una rete di percorsi pedonali capillare, attraversamenti sicuri e una gestione della velocità a misura di pedone.
  • Aumentare il senso del rischio: molti incidenti succedono perché il conducente di un veicolo non si rende conto del proprio comportamento pericoloso. Un maggiore senso del pericolo è necessario in particolare per l’obbligo di fermarsi davanti al passaggio pedonale e per le velocità di marcia a misura della situazione. I due obiettivi si potrebbero raggiungere per esempio mediante il connubio di campagne mirate e controlli di polizia e con un maggiore approfondimento della problematica nella scuolaguida.
  • Migliorare la sicurezza dei veicoli: in caso di collisione con un pedone, le caratteristiche costruttive della parte anteriore di un veicolo sono fondamentali. Più alta, ripida e dura è la parte anteriore, più gravi saranno le lesioni per il pedone investito.

Il "Dossier di sicurezza Traffico pedonale", redatto su mandato del Fondo di sicurezza stradale FSS, è scaricabile in versione integrale e come riassunto: Dossier di sicurezza

Molti pedoni sono coinvolti in un incidente perché vengono visti troppo tardi. Link per scaricare l’opuscolo "Visibilità = sicurezza": http://shop.upi.ch/pdf/40_42.pdf

© asaps.it
Lunedì, 28 Maggio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK